Cyber security, estero, test di ingresso: tutte le opportunità dello Young International Forum 2021

Dopo quasi due anni di pandemia le aziende italiane sono a caccia di nuovo personale. Nel trimestre settembre-novembre sono previsti un milione e cinquecento mila nuovi contratti di lavoro, di questi, il 30 per cento è rivolto a giovani under 29

“I grandi cambiamenti in atto, dovuti alle nuove tecnologie, alle crisi ambientali, economiche e sanitarie, impongono un ripensamento dei contenuti formativi e dei modelli di insegnamento degli stessi. Siamo ancorati in Italia, ad un modello di formazione troppo nozionistico e ad una didattica frontale”, lo afferma Mariano Berriola, ideato dello Young International Forum, il Salone dei Giovani che attraverso workshop, seminari, colloqui frontali, orientamento, da tredici anni accompagna i giovani nella scelta del percorso di studi.

Dopo quasi due anni di pandemia le aziende italiane sono a caccia di nuovo personale. Nel trimestre settembre-novembre sono previsti un milione e cinquecento mila nuovi contratti di lavoro, di questi, il 30 per cento è rivolto a giovani under 29. Parliamo di 450 mila posti che non saranno, purtroppo, occupati, in quanto di difficile reperimento. Un vero spreco, in un momento storico in cui la disoccupazione giovanile in Italia è al 27,3% nella fascia 15/24 e il numero di Neet (giovani che non studiano, non lavorano, e non si impegnano in altre attività) sono il 23,3% nel 2020 con una tendenza in crescita.

Università e Test di Medicina

Diversi gli spazi allo YIF dedicati all’orientamento. I seminari di presentazione delle singole facoltà, utili a conoscere le materie di studio, gli obiettivi formativi e gli sbocchi occupazionali. L’area info: dove docenti e tutor delle università saranno a disposizione, in modalità digitale, per offrire un primo colloquio orientativo e per iniziare a prendere confidenza con la scelta. Istituzioni, Università, Accademie ed Enti di Formazione saranno presenti nella piattaforma per rispondere alle domande dei ragazzi con dei colloqui frontali online. Per chi, invece, avesse nel mirino l’iscrizione alla Facoltà di Medicina, sarà utilissimo il workshop sulla preparazione del test di ingresso, preparato da Italia Education. Per chi volesse è inoltre disponibile su richiesta, il test psico-attitudinale sulla scelta dell’università, con punteggio finale orientativo.

Estero

Per chi volesse intraprendere un percorso di studio, aggiornamento, o lavoro all’estero, diversi i seminari a disposizione: quello della Fulbright Commission, per le borse di studio negli Stati Uniti; quello del DAAD Tedesco per le opportunità di studio in Germania, lo spazio del Centro Italo Tedesco per lo scambio giovanile, e le  opportunità di studio e di lavoro in Giappone che offre l’Ambasciata giapponese in Italia.

Cyber Security

I colossi statunitensi spenderanno 31 miliardi nei prossimi anni per la sicurezza digitale, creando almeno 250 mila posti di lavoro. Microsoft ha detto che investirà subito 150 milioni di dollari in servizi tecnici per assistere il governo Usa nel potenziamento delle sue protezioni. Oltre a questo, l’azienda programma di versare 20 miliardi di dollari nel corso dei prossimi cinque anni così da “accelerare gli sforzi per integrare la sicurezza informatica attraverso la progettazione e fornire soluzioni di sicurezza avanzate”.

Apple punta su un programma per migliorare la sicurezza; collaborando con più di 9 mila fornitori statunitensi, inoltre, Apple utilizzerà l’autenticazione a più fattori e investirà nella formazione sulla sicurezza, la registrazione degli eventi e la risposta agli incidenti. Mentre IBM ha deciso che formerà 150 mila persone nell’arco dei prossimi tre anni e collaborerà con più di venti college e università per “stabilire centri di leadership di cybersecurity per far crescere una forza lavoro informatica più diversificata”.

Anche Google mira a formare 100 mila persone e investirà 10 miliardi nei prossimi cinque anni per lavorare sulla sicurezza della catena di fornitura software, agendo anche sulla sicurezza open-source. Amazon prevede di formare gratuitamente i suoi utenti rilasciando una guida formativa sulla consapevolezza rispetto alla sicurezza. Dovrebbe essere fornito, inoltre, anche un dispositivo di autenticazione multi-fattore agli utenti di Amazon Web Services.

Total
6
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Lorenzo, genio della matematica: a 14 anni è già iscritto all'univerisità

Next Article

Concorsi truccati all'università, la ministra Messa fa mea culpa: "Sistema ha delle falle"

Related Posts
Leggi di più

Comincia l’autunno caldo: studenti sabato di nuovo in piazza

Sabato 8 ottobre a Roma scenderanno in piazza anche l'Unione degli Universitari e la Rete degli Studenti Medi alla manifestazione indetta dalla Cgil. Diritto allo studio scolastico e universitario, politiche ambientaliste immediate, lavoro stabile e retribuito le richiesta al nuovo governo.