Coop Italia, 55 nuovi punti vendita

Dai responsabili di negozio agli addetti alle operazioni di vendita. Sono 4 mila i posti di lavoro che il marchio leader nella grande distribuzione organizzata mette a disposizione

Dai responsabili di negozio agli addetti alle operazioni di vendita. Sono 4 mila i posti di lavoro che il marchio leader nella grande distribuzione organizzata mette a disposizione

Coop Italia ha varato un piano triennale di sviluppo 2011-2013, che prevede l’aumento della superficie di vendita in tutta Italia di 125.000 mq e un investimento complessivo di 500 milioni. Parte di queste nuove strutture sarà, fra l’altro, proprio nel Sud d’Italia e porterà quindi occupazione in zone particolarmente disagiate. Nell’ambito del progetto la cooperativa, marchio leader nella grande distribuzione organizzata (gdo) del nostro Paese, sta cercando circa 4.000 addetti per 55 nuovi punti vendita (45 supermercati e 10 ipercoop).

I 4.000 nuovi addetti andranno a ricoprire profili professionali nei nuovi punti vendita: dai responsabili di negozio agli addetti alle operazioni di vendita agli specialisti ovvero figure di addetti ai banchi assistiti (addetto pescheria, macelleria, forneria, ovvero figure che qualificano il punto di vendita dal punto di vista del maggior servizio offerto ai soci e consumatori. Il canale usato da Coop Italia per il recruitment è quello telematico. Quindi i curricula dovranno essere inviati attraverso il sito www.e-coop.it nella sezione ‘lavora con noì. Rispetto ai tempi delle aperture dei punti vendita, la ricerca prende il via con 4-5 mesi di anticipo rispetto dell’effettiva apertura del negozio e, inoltre, come è costume di Coop Italia, la ricerca occupazionale attinge dal territorio su cui insiste il punto vendita.

Chi è interessato a candidarsi dovrà fare attenzione alla pubblicizzazione della ricerca di personale nell’area prescelta, e da quel momento potrà inviare telematicamente la propria candidatura. Successivamente verranno attivati i test per la selezione e, per i prescelti, anche corsi di formazione. Di Coop Italia fanno parte 1.444 strutture di vendita che fanno capo a una rete di 115 cooperative, di cui 9 grandi Coop, con complessivamente oltre 56.600 addetti e oltre 7.400.000 soci.

Total
0
Shares
1 comment
Lascia un commento
Previous Article

Acquario di Roma, nuove opportunità per i giovani

Next Article

I veri imputati della violenza

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.