Contratti a termine: via quote e tetti per i ricercatori

contratti a termine ricercatori

 

La Riforma del Lavoro pronta per l’approvazione in Parlamento: dopo l’approvazione da parte della Commissione del Senato degli emendamenti proposti dalle varie forze politiche, la Riforma proposta dal Ministro Poletti dovrebbe ora trovare l’approvazione parlamentare.

Importanti le modifiche apportate, soprattutto per quel che riguarda i contratti a termine destinati ai ricercatori: agli enti di ricerca, infatti, sarà concesso di sforare la quota del 20% per l’assunzione a termine dei ricercatori, mentre la durata massima di un contratto a tempo determinato potrà essere anche maggiore ai 36 mesi previsti per le altre categorie nel caso in cui il progetto di ricerca preveda uno tempistica superiore.

https://rassegnastampa.unipi.it/rassegna/archivio/2014/05/06SIB2043.PDF

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

"Le mie richieste nel pizzino virtuale": così parlava la banda dei baroni

Next Article

Ajello: "Basta trabocchetti, dal prossimo anno cambia il Test Invalsi"

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"