Contare il denaro migliora l’umore

soldi_banconote_mano_web-400x300.jpgSe per favorire il sonno basta contare le pecore, quando ci si sente giù è meglio mettersi a contare banconote, possibilmente di grosso taglio.

A svelare il potere psicologico e simbolico del denaro è uno studio pubblicato su ‘Psychological Science’ da un gruppo di ricercatori dell‘Università del Minnesota (Usa) diretti da Xinyue Zhou, che hanno lavorato insieme a Roy Baumeister della Florida State University.

Obiettivo degli psicologi era, appunto, quello di comprendere meglio l’impatto «psicologico, fisico e sociale» dei soldi. Così i ricercatori hanno chiesto a un gruppo di volontari di contare ottanta pezzi da 100 dollari, mentre a un altro gruppo sono stati dati altrettanti pezzi di carta senza valore.

Dopodiché i volontari hanno giocato con un videogame, strutturato in modo tale da costringere alcuni dei partecipanti a sentirsi esclusi. Ebbene, i ricercatori hanno scoperto che chi aveva contato i dollari finiva per essere stressato dal gioco molto meno rispetto a quanti avevano maneggiato semplice carta.

Insomma, secondo gli studiosi «il denaro ha un considerevole potere psicologico, sufficiente ad alterare le reazioni legate a difficoltà come, ad esempio, l’esclusione sociale».

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Guida alla Scelta - Scienze Politiche "Atipici" con una marcia in più

Next Article

Guida alla Scelta - Statistica Lavoro ad alta probabilità

Related Posts
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.