Concorso pubblico per 100 funzionari economici

La Scuola superiore dell’economia e delle finanze, in sigla la Ssef, è pronta a formare 100 funzionari da inserire negli uffici statali. Il concorso che è stato indetto mira a reclutare 13 borsisti e 100 laureati in materie giuridico-economiche.
Per candidarsi alla prima tranche – entro il 28 gennaio – servono laurea e dottorato. I cento aspiranti funzionari devono invece vantare una laurea specialistica con voto non inferiore ai 105/110.
Oltre a specializzare e aggiornare il personale dell’amministrazione economica e finanziaria, nei compiti della scuola rientra quello di curare la formazione e la preparazione di neolaureati e aspiranti al pubblico impiego.
La Scuola organizza la propria attività didattica, oltre che nella capitale, dove si trova la struttura centrale, anche presso le sedi di Bari, Bologna, Milano, Torino e Palermo.
Tutti gli aspiranti funzionari saranno assunti subito e dovranno svolgere il percorso formativo nei cinque mesi successivi alla firma del contratto.
I dirigenti, invece, saranno definitivamente confermati in ruolo soltanto a corso annuale ultimato. Domande solo on line sul sito istituzionale www.concorsi.mef.gov.it.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Euronics apre nuovi negozi e assume

Next Article

Specializzarsi sulle animazioni web

Related Posts
Leggi di più

Salario minimo, cos’è e perché ce lo chiede l’UE

A riporta in auge il tema è una proposta rilanciata da Partito democratico e Movimento 5 Stelle. Tranne timide eccezioni, l'idea non sembra però raccogliere l'entusiasmo né delle parti sociali, né degli altri partiti di maggioranza. Eppure allargando lo sguardo, solo sei Paesi europei, Italia compresa, non possiedono una normativa del genere.