Case per gli studenti, quali sono i paesi europei che investono di più?

Lonely girl with suitcase at country road dreaming about travel.

Il mercato dello student housing nel Vecchio Continente è in crescita: 5,2 miliardi investiti nel 2021. Ma quasi il 90% è concentrato in 4 Paesi

Il mercato degli alloggi per gli studenti in Europa è in crescita. Nel 2021 è stato registrato un investimento pari a 5,2 miliardi di euro. Quasi il 90% è però concentrato in soli 4 Paesi. Questo è quando emerge da un report di Jll, società attiva nella consulenza per il settore immobiliare

L’Inghilterra si conferma la destinazione preferita con il 60% dei finanziamenti utilizzati per la costruzione di nuovi alloggi dedicati agli studenti. Seguono Germania, Svizzera e Danimarca.

In Italia il numero di studenti universitari nell’anno accademico 2020/2021 ha raggiunto i 2 milioni. Ed è in forte aumento anche il numero degli studenti internazionali, soprattutto in città come Milano e Padova. Lo student housing in italia è in forte evoluzione. Entro il 2024 apriranno 50 nuovi studentati.

La metà dei progetti oggi viene si sviluppa in città come Milano e Torino, ma nei prossimi 3 anni acquisiranno maggiore rilevanza anche località come Firenze, Bologna, Padova e Roma.

Leggi anche:

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Contagi a scuola, i presidi rilanciano: "Serve rendere obbligatoria la mascherina Ffp2 sia per i docenti che gli studenti"

Next Article

Esame di Stato 2022 resta in vigore il Curriculum dello Studente: come farlo

Related Posts
Leggi di più

Mai avvolgerla nella plastica o tenerla in tasca: ecco i consigli degli esperti per l’utilizzo della Ffp2: “Se non riceve umidità può durare fino a 40 ore”

Obbligatoria per viaggiare sui mezzi di trasporto e necessaria anche per seguire le lezioni in classe o andare al cinema: la mascherina Ffp2 è uno strumento con il quale stiamo familiarizzando sempre di più in queste settimane. Conservarla correttamente è indispensabile per poterla utilizzare per più di un giorno. "Mai indossarla sopra a una chirurgica".
Leggi di più

L’archivio storico di Milva donato all’università di Bologna. La figlia: “Questo il luogo ideale per conservare la sua arte”

Sottoscritto ieri l'accordo di donazione che concede tutto il materiale artistico appartenuto alla celebre cantante italiana dalle voce inconfondibile e dalla chioma rossa all'Alma Mater. Il rettore Molari: "Ci impegneremo a a valorizzare il lascito e a renderlo fruibile per tutti gli scopi didattici e di ricerca".