Campus Bio-Medico, partnership con Cra

agricoltura.jpgLa sperimentazione in agricoltura potrà contare su una nuova sinergia per crescere e dare buoni frutti. Un accordo-Quadro e una Convenzione – stipulati tra l’Università Campus Bio-Medico di Roma (Ucbm) e il Consiglio per la Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura (Cra) – garantiranno rapporti più stretti nelle attività di ricerca e didattica tra le due istituzioni.
Le firme sono state apposte dal rettore dell’Ucbm, Vincenzo Lorenzelli, e dal presidente del Cra, Romualdo Coviello, che ha poi visitato i laboratori del Centro Integrato di Ricerca. “L’accordo-Quadro – ha spiegato Lorenzelli – faciliterà la collaborazione scientifica tra i ricercatori dell’Università e quelli del Cra, rendendo possibili programmi didattici e di ricerca comuni e stage nelle strutture dei due enti”.
La Convenzione consentirà ai dottorandi dell’ateneo selezionati mediante concorso, di fruire di borse di studio finanziate dal Cra nell’ambito del Dottorato di Ricerca in “Scienze Biochimiche e Tecnologiche Applicate agli Alimenti e alla Nutrizione”. Nel Collegio dei docenti sarà presente la dottoressa Maria Grazia D’Egidio, ricercatrice del Cra.
L’Università Campus Bio-Medico di Roma promuove strutture integrate d’insegnamento, ricerca e assistenza sanitaria. Ha attivi cinque Corsi di Laurea: Medicina e Chirurgia, Ingegneria Biomedica, Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana, Infermieristica e Tecniche di Radiologia Medica per Immagini e Radioterapia. Presso i Laboratori del Polo di Ricerca Avanzata in Biomedicina e Bioingegneria (Prabb) si svolgono attività di ricerca concentrate in otto settori, tra cui Fisiopatologia del metabolismo e della nutrizione.
Il Consiglio per la Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura (Cra) è un Ente nazionale di ricerca e sperimentazione con competenza scientifica generale nel settore agricolo, agroindustriale, ittico e forestale. Il Cra ha personalità giuridica di diritto pubblico, posto sotto la vigilanza del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e ha autonomia scientifica, statutaria, organizzativa, amministrativa e finanziaria.

Manuel Massimo

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

In Puglia l'Erasmus dei giovani imprenditori

Next Article

Crui: governance priorità ineludibile

Related Posts
Leggi di più

Ricerca, online il bando del Ministero per finanziare i progetti di interesse nazionale. Messa: “Pronti 749 milioni di euro”

E' online il bando, finanziato in parte con le risorse del PNRR, che stanzia quasi 750 milioni di euro per lo sviluppo della ricerca italiana. Dei 749 milioni, circa 223 milioni - il 30% del totale - sono destinati a progetti presentati da professori o ricercatori con meno di 40 anni. Il ministro Messa: "Vogliamo incentivare i giovani a sviluppare ambiziosi progetti di ricerca di base".
Leggi di più

Percorsi di studio “transnazionali” e un’unica carta dei diritti per gli studenti: ecco l’università “europea” immaginata dalla ministra Messa

Dopo 23 anni dalla Dichiarazione di Bologna, i ministri europei dell'Università si sono ritrovati a Parigi per ridisegnare il futuro dell'istruzione accademica. La ministra Maria Cristina Messa: "Obiettivo è creare un'offerta transnazionale, internazionalizzando i percorsi di studio e disponendo una carta europea dello studente".