Brexit, l'inizio della fine di un sogno?

Brexit series for FT.

Il 29 Marzo sarà un giorno ricordato dalla storia. Il premier britannico Theresa May ha avviato le procedure d’uscita dall’UE.
Infatti per avviarle si avvale dell’articolo 50 del trattato di Lisbona svolto nel 2007 in cui viene istituita la Comunità Europea. Il premier ci annuncia che intende portar a termine le procedure entro due anni e garantisce che i diritti degli immigrati provenienti dall’UE non decadranno subito ma al termine dell’iter legislativo.
Inoltre il principale obiettivo del governo britannico è quello di sottrarsi dalla giurisdizione della Corte di giustizia europea. A seguito di questa decisione il parlamento Scozzese ha approvato un nuovo referendum riguardante l’indipendenza dal Regno Unito. Infatti la Scozia è sempre stata molto legata al vecchio continente e dunque non sente che il voto dei suoi cittadini rispetti il risultato espresso dal referendum. Infatti secondo le stime il 62% della popolazione scozzese ha votato per rimanerne all’interno.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Alternanza scuola lavoro, video e slides dell'incontro di ieri al Miur

Next Article

Blu Hotels Hospitality School nel salento

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.