Borse per studenti senesi entro il 30 giugno

Lunedì 30 giugno è il giorno di scadenza di numerose borse di studio bandite dall’Università di Siena per l’anno accademico 2007/2008. Vengono offerte innanzitutto 15 borse intitolate alla memoria di Luano Niccolai, suddivise in gruppi da cinque: 5 borse sono riservate a studenti iscritti alla facoltà di Economia, 5 per quelli iscritti alla facoltà di Giurisprudenza e altrettante per coloro che frequentano i corsi di laurea di Ingegneria dell’Ateneo senese. L’importo di ogni borsa ammonta a 3.000 euro.
Lo stesso lunedì 30 giugno scade anche il bando di concorso per l’assegnazione di 25 borse di studio “in memoria di Andrea Corsoni”, riservate a studenti che hanno conseguito meriti sportivi e di studio. Le borse sono quindi da assegnare a studenti che in qualità di atleti dilettanti abbiano svolto in maniera continuativa attività sportive nell’ambito universitario nel periodo che va dal 1 ottobre 2007 al 31 maggio 2008.
Altre 2 borse di studio sono poi riservate ai laureati, per il finanziamento di attività di ricerca: una borsa, dell’importo di 12.000 euro, per laureati in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche, è finalizzata allo svolgimento di ricerche da svolgersi presso il dipartimento Farmaco chimico tecnologico dell’Università di Siena. La borsa avrà la durata di dodici mesi e potrà essere rinnovata fino al raggiungimento degli obiettivi prefissati dalla ricerca.
Infine, gli ultimi due bandi in scadenza relativi ad attività di ricerca sono per 2 borse, di 5.500 euro ciascuna, della durata di cinque mesi, riservate a laureati in Scienze biologiche e a laureati in Chimica e tecnologie farmaceutiche.
Le domande devono essere presentate all’Ufficio borse e premi di studio dell’Università di Siena, via Bandini 25, 53100 Siena. Tutti i bandi e i moduli per la domanda di partecipazione sono disponibili anche sul sito internet www.unisi.it/ammin/udss.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Bologna, fuorisede da 456 milioni

Next Article

Stage retribuito in Hotel 3 stelle

Related Posts
Leggi di più

Altro che tesoro! In Italia chi trova un amico… trova un lavoro

Secondo un'indagine Inapp-Plus negli ultimi dieci anni quasi un lavoratore su quattro ha trovato occupazione tramite amici, parenti o conoscenti. Solo il 9% grazie a contatti stabiliti nell'ambiente lavorativo. Un sistema che ha delle ripercussioni anche su stipendi e mansioni (al ribasso).