Bibliotech, la biblioteca del futuro senza libri ma con gli e-reader

Schermata 2013-01-15 a 15.18.21

Addio scaffali strabordanti di volumi, tavoli di lettura, luci soffuse, rumore di pagine che si voltano e richiamo al silenzio: in Texas nasce la prima biblioteca pubblica al mondo senza libri cartacei.

La Contea di Bexar lancerà entro la fine del prossimo autunno il proprio sistema bibliotecario pubblico completamente digitale, ribattezzato BiblioTech.  L’idea è venuta al giudice Nelson Wolff, ispirato dalla biografia del guru della Apple Steve Jobs scritta da Walter Isaacson.

Ma che aspetto avrà una biblioteca senza libri e come funzionerà?

«Se si vuole avere un’idea di come sarà, basta andare in un Apple Store», dice il giudice Wolff in un’intervista al San Antonio Express News.

I residenti della Contea di Bexar non prenderanno in prestito i singoli libri bensì uno dei cento e-reader messi a disposizione, per un massimo di due settimane.

Per aprire BiblioTech, che sarà ospitata in un edificio di proprietà della Contea, servono 250mila dollari per l’acquisto dei primi 10mila ebook.

Molte istituzioni universitarie americane hanno già da tempo adottato la via della digitalizzazione dei loro cataloghi e l’università di Drexel, a Philadelphia, ha già adottato un sistema simile a Bibliotech, senza però ricorrere agli e-reader. «Ma una biblioteca senza libri può ancora chiamarsi così?», si chiese all’epoca Time Magazine.

Wolff non sembra preoccupato dal futuro della sua invenzione. “Le persone avranno sempre voglia di libri, ma non è quello che facciamo noi con Bibliotech”, dice il giudice. Il nuovo servizio  «non sarà una sostituzione di quello tradizionale» bensì  un «miglioramento».

Chiara Cecchini

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Concorsone, ecco tutte le info utili

Next Article

No, la Casa Bianca non costruirà la Morte Nera

Related Posts
Leggi di più

Green pass Day, regole controlli e eccezioni

Per i dipendenti che non hanno esibito la certificazione verde all’ingresso del luogo di lavoro è scattata da subito l’assenza ingiustificata e la sospensione dello stipendio, senza perdere il loro rapporto di lavoro, fino all’esibizione del Green pass.