Bando Time to care: lavoro di assistenza anziani per 1200 giovani

Sei alla ricerca di un’opportunità lavorativa in ambito sociale? Con il bando “Time to care” verranno selezionati 1200 giovani da inserire in attività di assistenza agli anziani.

Si tratta di un’esperienza di volontariato retribuito con 375,00 euro netti al mese e per accedervi occorre avere meno di 35 anni.

Le collaborazioni potranno essere svolte in tutta Italia e per candidarsi c’è tempo fino al 31 ottobre 2020. Ecco come partecipare.

TIME TO CARE BANDO DI SELEZIONE PER GIOVANI

Il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, congiuntamente al Dipartimento per le Politiche della Famiglia e al Forum Nazionale del Terzo Settore, ha pubblicato il bando Time to care per selezionare 1200 collaboratori da destinare a progetti semestrali di assistenza agli anziani.

Obiettivo primario del bando risiede nella volontà di offrire un’opportunità lavorativa ai più giovani attraverso azioni di sistema sul territorio, focalizzate in modo particolare sullo scambio intergenerazionale. Le collaborazioni, infatti, verranno svolte presso enti del Terzo Settore, distribuiti in tutte le regioni italiane, che propongono progetti a supporto della popolazione anziana, considerata categoria fragile e particolarmente esposta ai rischi connessi al Covid19.

ATTIVITÀ E SEDI DEI PROGETTI

Proprio in tale ottica, gli enti che hanno aderito al progetto Time to care ospiteranno i candidati selezionati impiegandoli in azioni di cosiddetto welfare leggero. Nel dettaglio, i nuovi operatori verranno pertanto coinvolti in attività quali:

  • assistenza agli anziani, a domicilio o a distanza, anche tramite contatti telefonici per ascoltare e confortare persone sole e in situazione di fragilità o bisogno;
  • acquisto e consegna di spesa e farmaci;
  • contatti con medici di base e accompagnamento alle visite mediche;
  • consegne a domicilio di pasti o altri beni di necessità;
  • pagamento di bollette e/o disbrigo di piccole commissioni.

Gli enti aderenti sono numerosi e distribuiti in tutte le regioni italiane. Tra questi figurano, ad esempio, reti ACLI e Arci, Centri Sociali e Culturali, AUSER, Associazioni Polivalenti, Misericordie, Centri di Volontariato ed ANPAS. I giovani interessati all’opportunità di collaborazione nel sociale potranno scegliere il progetto cui candidarsi consultando le Tabelle con la lista delle sedi e delle azioni progettuali che rendiamo disponibili alla fine di questo articolo.

DESTINATARI

Il Bando Time to care è aperto a ragazzi e ragazze con meno di 35 anni di età. Nello specifico, i requisiti richiesti per accedere alle selezioni sono: 

  • età compresa tra 18 e 35 anni alla data di presentazione della domanda;
  • cittadinanza italiana o di Stato Membro dell’Unione Europea o di un Paese extra UE, purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;
  • non aver riportato condanne;
  • non essere in situazioni che, secondo la normativa vigente, impediscano la partecipazione al progetto.

CONTRATTO DI LAVORO E COMPENSO

I selezionati stipuleranno con l’ente di destinazione un contratto di collaborazione coordinata e continuativa (co.co.co.) della durata di 6 mesi. I nuovi collaboratori percepiranno una retribuzione di 375,00 euro mensili netti. Garantita anche copertura assicurativa INAIL per i rischi connessi allo svolgimento del lavoro e fornitura di Dispositivi di Protezione Individuale (DPI).

ATTESTATO E FORMAZIONE

Per essere impiegati nelle attività progettuali degli enti aderenti, i giovani operatori riceveranno una formazione specifica. Al termine del progetto è inoltre previsto il rilascio di un attestato di riconoscimento delle competenze acquisite.

SELEZIONE

I giovani da impiegare nei progetti previsti dal bando Time to care saranno selezionati dai singoli enti ospitanti. Le procedure di selezione si concluderanno in data 20 novembre 2020 e i relativi contratti di collaborazione saranno stipulati entro i 10 giorni successivi.

COME PARTECIPARE

Gli interessati all’opportunità di lavoro nell’assistenza agli anziani e a partecipare alle selezioni del bando Time to care dovranno innanzitutto scegliere l’azione progettuale cui intendono candidarsi. Per effettuare tale scelta, è possibile consultare sia le Tabelle con gli elenchi dei progetti ammessi, che riportiamo di seguito, che i siti internet degli enti aderenti.

La domanda di partecipazione dovrà essere inviata entro e non oltre le ore 14:00 del giorno 31 ottobre 2020.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Accademia Nazionale dei Lincei: concorsi per 6 assunzioni

Next Article

Scuola, un docente su tre non vuole fare i test sierologici

Related Posts
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.