Approvato il testo della legge di bilancio: 165 milioni per borse di studio, 8 dad, 400 per vaccino anti covid

Oltre 165 milioni aggiuntivi al fondo di finanziamento ordinario delle università con lo scopo di incrementare le borse di studio, 100 milioni entro il 2022 fino a 300 nel 2026 di finanziamento agli asili, 8 milioni per la didattica a distanza. Sono solo alcuni degli stanziamenti contenuti nel testo, approvato ieri sera, della legge di bilancio 2021 con un valore di circa 38 miliardi di euro.

Un documento di 228 articoli con 237 pagine (il testo datato sabato sera consisteva invece di 248 articoli e 204 pagine). La manovra, che aveva ricevuto un via libera salvo intese circa un mese fa, è ora attesa a breve in Parlamento. “Ci vorrà ancora qualche ora, penso che domani o al massimo nelle prime ore di mercoledì” la manovra sarà trasmessa alle Camere, ha riferito il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà, lasciando Palazzo Chigi.

Per fronteggiare l’emergenza covid, il ddl di bilancio conferma il blocco dei licenziamenti e la proroga della cig fino al 31 marzo. Prorogate l’Ape sociale e Opzione donna. Proroga inoltre del bonus natalità per il 2021 e, da luglio, assegno unico per i figli fino a 21 anni di età. Tra le novità, sgravi contributivi non solo per le assunzioni under 35, ma anche per quelle al femminile. E un fondo a sostegno delle imprese guidate da donne. Per ventiquattro mesi a partire dal prossimo gennaio, chi assumerà donne avrà uno sgravio fiscale del 100%, fino ad un massimo di 6mila euro annui, se in azienda vi sarà un incremento del livello occupazionale netto. Per le donne manager ed imprenditrici ci sarà un apposito fondo  presso il ministero dello Sviluppo economico, che erogherà contributi a fondo perduto per avviare imprese al femminile.

Tra le norme sul lavoro, deroga, fino al 31 marzo 2021, al decreto Dignità: si potranno rinnovare o prorogare, per un periodo massimo di 12 mesi e per una sola volta, i contratti a tempo determinato, senza indicare la causale. Rifinanziamento del taglio del cuneo fiscale entrato in vigore lo scorso luglio che prevede l’aumento fino a 100 euro mensili in busta paga per i dipendenti con reddito annuo entro i 40 mila euro. Rifinanziato a regime il fondo per l’assistenza dei bambini affetti da malattie oncologiche. Al capitolo cashless, che spinge gli italiani a utilizzare metodi di pagamento elettronici, viene  confermata la lotteria degli scontrini. viene chiarito che chi riceverà rimborsi, in base all’uso di carte e app, non si vedrà conteggiare tali somme come reddito aggiuntivo. 

Sul fronte sanitario, per il 2021 viene istituito un Fondo da 400 milioni di euro per l’acquisto di vaccini e farmaci per cura dei pazienti infetti da Covid-19. Il testo ricorda che l’acquisto e la distribuzione sarà in mano al commissario Domenico Arcuri. Verranno inoltre stanziati 2 miliardi in più nel 2021 per l’edilizia sanitaria.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Covid, la ricerca dell'Istituto tumori di Milano: "Virus in Italia già a settembre 2019"

Next Article

Intelligenza artificiale: Sapienza, Google e Tim insieme per formazione di alto livello

Related Posts
Leggi di più

Intervista al nuovo rettore di Bergamo Sergio Cavalieri: “Open campus per far riscoprire agli studenti l’Università”

Sul Pnrr: "Uscire da logiche campanilistiche. Si ai consorzi con altre università e imprese ma superare le conflittualità con progetti condivisi". E sugli obiettivi dei dipartimenti: "Le strategie d'ateneo vanno discusse all'interno dell'università e in contrattazione con il ministero e poi si definiscono gli obiettivi da intraprendere"