Amato alla Sun: Unità d’Italia, missione compiuta?

Giuliano Amato inaugura l’inizio delle attività didattiche delle Facoltà di Giurisprudenza e Lettere della Sun

Giuliano Amato inaugura l’inizio delle attività didattiche delle Facoltà di Giurisprudenza e Lettere della Sun. E lo fa con una lectio magistralis, oggi alle ore 11 presso l’aulario delle Facoltà in Via Perla a Santa Maria Capua Vetere, dal titolo “Italia 150 dopo. Missione compiuta?”.
Giurista costituzionalista e docente universitario, quattro volte Ministro del Tesoro, Presidente Antitrust, Presidente del Consiglio dei Ministri nel 1992-1993 e 2001-2002, Presidente dell’Istituto dell’Enciclopedia italiana, Presidente del Comitato dei Garanti per le celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, Giuliano Amato celebrerà, con il suo intervento, l’inizio delle attività didattiche per l’anno accademico 2011/2012.

Porteranno il saluto istituzionale, oltre al Rettore, Lorenzo Chieffi, Preside della Facoltà di Giurisprudenza e Rosanna Cioffi, Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia.

Al termine dell’evento sarà premiata Clementina Carlino, vincitrice del premio per la miglior tesi di laurea bandito dalla Facoltà di Giurisprudenza in memoria dello studente Giovanni Luca Noia, con un elaborato magistrale in diritto civile dal titolo “La ragionevolezza commerciale nel decreto legislativo D.Lgsl. 21.05.2004 n.170”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Occupy the world

Next Article

OrientaSud:giovani,idee,sviluppo

Related Posts
Leggi di più

Green pass, Corte Costituzionale boccia il conflitto di attribuzione sollevato da 27mila docenti e studenti

Un avvocato e docente universitario genovese - in proprio e in qualità di rappresentante di 27.252 docenti, studenti e membri del personale scolastico e universitario - aveva sollevato il conflitto sull'omesso esame di una petizione in cui si chiedeva di non convertire in legge il decreto-legge che ha introdotto l’obbligo di green pass nelle scuole e nelle Università. La Corte: "I firmatari di una petizione non sono titolari di funzioni costituzionali"