All’Università del Kuwait si studia come evitare il divorzio

Far durare un matrimonio non è solo questione di fortuna o di passione travolgente: ci vuole un vero e proprio impegno o savoir faire affinché una coppia arrivi felicemente a festeggiare anniversari dopo anniversari senza mai separarsi. Lo sanno bene all’Università del Kuwait dove hanno recentemente istituito per gli studenti un corso “anti-divorzio” che a quanto pare sta riscuotendo un discreto successo di frequenze.

Far durare un matrimonio non è solo questione di fortuna o di passione travolgente: ci vuole un vero e proprio impegno o savoir faire affinché una coppia arrivi felicemente a festeggiare anniversari dopo anniversari senza mai separarsi. Lo sanno bene all’Università del Kuwait dove hanno recentemente istituito per gli studenti un corso “anti-divorzio” che a quanto pare sta riscuotendo un discreto successo di frequenze.
In un mondo storico in cui tutte le relazioni sembrano fatte per essere passeggere e temporanee un fitto numero di studenti si è munito di penna e quaderno degli appunti per imparare come si fa a restare una vita col proprio partner senza mai ricorrere all’avvocato divorzista. A darne notizia è stato il “Kuwait Times” che ha riportato un incontro del seminario “anti-divorzio” durante il quale un consulente specializzato del ministero della Giustizia, Alharet Al-Mazeedi, ha parlato agli studenti dei principali problemi che possono nascere in un rapporto di coppia concentrandosi in particolar modo sull’idea che i giovani hanno della vita matrimoniale.
La prima cosa di cui bisogna essere consapevoli – ha spiegato il consulente – è che il matrimonio è un impegno a lungo termine che non deve essere preso sottogamba. Secondo Al-Mazeedi i giovani oggi sono molto superficiali rispetto ai rapporti di coppia e tendono a pretendere dalle loro relazioni solo momenti bellissimi: in realtà il matrimonio è fatto anche di compromessi e momenti non facili ma di questo nessuno ne vuole sapere.
Un altro aspetto su cui gli studenti del corso anti-divorzio lavoreranno sarà, poi, quello di prendersi le proprie responsabilità di coppia senza coinvolgere nel matrimonio le famiglie. L’esperto ha notato, nel suo intervento, quanto il coinvolgimento dei familiari degli sposi possa essere deleterio al rapporto di coppia che, invece, proprio come dice la parola, deve risolversi solo con il partner.
E per quanto riguarda i matrimoni combinati? Vale tutto allo stesso modo: il funzionamento della relazione è solo una questione di impegno. Tutti quelli che pensavano fosse questione d’amore o di passione, dunque, erano completamente fuoristrada.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Unisob: Diritto Tributario

Next Article

Musica in festa

Related Posts
Leggi di più

Un fondo per le iniziative degli atenei sulla legalità: “I giovani non sanno chi erano Falcone e Borsellino”

Presentato al Senato il fondo di 1 milione di euro a disposizione delle università italiane per diffondere le cultura delle legalità con seminari ed incontri. La ministra Maria Cristina Messa: "In questo modo rendiamo organiche iniziative che fino ad oggi erano state solo sporadiche e lasciate alla volontà di ogni singolo ateneo".
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.