Alessandria, prof legata e picchiata dei suoi studenti

Legata alla sedia con lo scotch e presa a calci dagli studenti. Una professoressa di un istituto superiore di Alessandria è la vittima della violenza, denunciata sulle pagine de La Stampa in un articolo di Antonella Mariotti. La professoressa ha difficoltà motorie e un fisico fragile: durante una lezione i ragazzini di una prima l’hanno legata alla sedia della cattedra e presa di mira a calci. Alcuni di loro, quelli che non partecipavano riprendevano con i cellulari.
Il video è stato postato su Instagram e ha girato sui cellulari di molte persone. La docente non ha presentato denuncia alle forze dell’ordine; il caso si è quindi risolto nell’ambito scolastico con la sospensione dei ragazzi violenti, tra i 14 e i 15 anni, tutti della prima classe, provvedimento poi convertito in lavori di pulizia, per un mese, nella scuola stessa. La decisione e’ stata approvata dal Consiglio di classe. «Una punizione per nulla esemplare, e un messaggio sbagliato agli studenti che rispettano la scuola e gli insegnanti» hanno detto altri docenti che avrebbero voluto «pene» più severe.

Total
0
Shares
1 comment
  1. Lavori di pulizia????? Ma stiamo scherzando!!!!! Non fatevi manipolare da questi teppisti, ma che cosa gli stiamo insegnando ??!! DENUNCIATELIIIIII!!!!!! povera scuola e povera Italia.

Lascia un commento
Previous Article

Concorso scuola, 50mila domande presentate per il bando abilitati. Miur: "Un terzo in meno delle previste"

Next Article

Prof bullizzata, il preside nega l'accaduto: "Tutte falsità. Insegnante solo presa in giro"

Related Posts
Leggi di più

Scuole occupate, nessuna retromarcia sulle sanzioni agli studenti: “Ci sono 500mila euro di danni. Qualcuno deve pagarli”

Il direttore generale dell'Ufficio scolastico regionale del Lazio, Rocco Pinneri, conferma la linea dura sulle denunce (e richiesta di risarcimento dei danni) nei confronti degli studenti che prima di Natale avevano occupato diversi istituti. "Una cosa è manifestare democraticamente, un'altra violare il diritto all'istruzione" ha detto. Oggi nuovo incontro con il movimento de "La Lupa".
Leggi di più

Covid, in arrivo nuove regole a scuola: Ffp2 gratis per gli studenti in autosorveglianza e stop ai certificati medici per tornare in classe

In arrivo un nuovo decreto per cercare di semplificare e uniformare le regole sui contagi a scuola. Si cercherà di alleggerire il carico dei tamponi sia alle famiglie che alle Asl abolendo l'obbligo, oggi in vigore per le scuole primarie, quando c'è soltanto un caso positivo nel gruppo classe. E alle superiori per tornare in classe non servirà più il certificato medico ma solo un tampone rapido.