400.000 $ di borse di studio

Il QS World Grad School Tour www.topgradschool.com (Roma 13 marzo, – 13.00 – 17.00) presenta i master e dottorati di prestigiose università e scuole post-lauream italiane e internazionali.

Il QS World Grad School Tour www.topgradschool.com (Roma 13 marzo, – 13.00 – 17.00) presenta i master e dottorati di prestigiose università e scuole post-lauream italiane e internazionali. Gli aspiranti studenti potranno incontrare i direttori di ammissione e gli alunni e partecipare a seminare condotti da esperti della formazione.
Inoltre i visitatori potranno partecipare all’assegnazione di borse di studio del valore di US$ 400.000. Il sondaggio QS TopGradSchool.com Applicants, che si è svolto nell’ultimo trimestre del 2009 e si basa su un campione di 35.000 aspiranti studenti di master e dottorati di tutto il mondo indica che sempre piú studenti contano su borse di studio per finanziare i propri studi. Il 61.3% degli aspirant studenti spera di ottenere una borsa di studio per contribuire al pagamento delle rette universitarie, il 12% conta sull’aiuto della propria famiglia, l’11.3% si rivolgerà alle banche per ottenere un prestito d’onore e solo il 9.8% pensa di essere in grado di finanziare gli studi post-lauream con i propri risparmi.
In calce, una selezione di alcune delle borse di studio offerte dal QS World Grad School Tour. Per maggiori informazioni, visitare il QS World Grad School Tour a Roma sabato 13 marzo. www.topgraschool.com

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Job Opportunity

Next Article

Ricercatori a Cambridge

Related Posts
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.