Università, litigano per le note della tesi: laureando uccide professoressa

Girl student learning

Prima l’accoltellamento, poi una serie di colpi di pistola. Questo è il drammatico esito di una lite avvenuta all’Università di Ankara, in Turchia, tra un laureando di Giurisprudenza e l’assistente universitaria che seguiva lo studente per la tesi.

La lite pare che sia scoppiata a causa delle direttive date dall’assistente: infatti, questa, consigliava allo studente di aggiungere alcune note nella tesi, per procedere senza problemi alla laurea. Tuttavia, questo, non ha accettato il consiglio.

Ad omicidio consumato, è scattato l’allarme. Tempestivo l’intervento delle ambulanze sull’Università della capitale turca, ma per l’assistente era ormai troppo tardi. Lo studente, invece, ha tentato la fuga in auto, ma si è arreso una volta che è stato raggiunto dalla polizia.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Scuola, siglati al MIUR Protocolli con Consiglio Nazionale Ordine Psicologi e Società Italiana di Pediatria

Next Article

Sciopero scuola il 7 e 8 gennaio, ecco cosa c’è da sapere

Related Posts
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".
Leggi di più

Ricerca, parte la caccia al fondo da 1,3 miliardi di euro per 180 dipartimenti d’eccellenza

Il Ministero dell'Università pronto all'assegnazione dei fondi per le strutture che si distinguono per una ricerca di qualità. Per il quinquennio 2023-2027 sono 350 le strutture che verranno selezionate ma solo 180 riceveranno i fondi dopo la valutazione da parte dell'Anvur. Padova, Statale Milano e Sapienza le università con più dipartimenti candidati.