Università, in Gazzetta ufficiale il bando del ‘programma Montalcini 2019’

Finanziare il rientro e l’attrazione di giovani ricercatori nel nostro Paese, il programma “Rita Levi Montalcini” bando 2019
programma montalcini ricercatori

In Gazzetta ufficiale il bando del ‘programma Montalcini 2019’. L’invio delle domande è previsto attraverso il sito https://bandomontalcini.cineca.it/

5,5 Milioni di euro per finanziare il rientro e l’attrazione di giovani ricercatori nel nostro Paese. Il Programma, intitolato a Rita Levi Montalcini, destinato ad attrarre giovani studiosi ed esperti italiani e stranieri impegnati stabilmente all’estero in attività di ricerca o didattica, è finanziato a valere sulle risorse del Fondo di Finanziamento Ordinario per l’anno 2019 di cui al D.M. 8 agosto 2019, n. 738 (FFO 2019). Il bando prevede n. 24 contratti da ricercatore ai sensi della legge 240/2010, art. 24, comma 3 lettera b).
 
Il Programma è rivolto anche quest’anno a studiosi di ogni nazionalità in possesso del titolo di dottore di ricerca o equivalente che stiano svolgendo all’estero da almeno tre anni attività didattica o di ricerca post dottorale. Per agevolarne l’assunzione e lo svolgimento del progetto di ricerca presso le Università, il Ministero ha chiesto anticipatamente agli atenei la disponibilità ad accogliere i vincitori del Programma Montalcini che, nel caso dovessero ottenere l’abilitazione scientifica e la valutazione positiva dell’ateneo nel terzo anno del contratto, saranno inquadrati nel ruolo di professori associati. L’università, qualora abbia le necessarie risorse nella propria programmazione, nei limiti delle risorse assunzionali disponibili a legislazione vigente ha facoltà di anticipare l’inquadramento, dopo il primo anno del contratto di cui al comma 3, lettera b), previo esito positivo della valutazione. In tali casi la valutazione comprende anche lo svolgimento di una prova didattica nell’ambito del settore scientifico disciplinare di appartenenza del titolare del contratto. I vincitori potranno indicare n. 5 atenei statali in ordine di preferenza, dove intendono svolgere il loro progetto di ricerca.


 
L’invio delle domande è previsto per via telematica utilizzando l’apposito sito web Mur-Cineca https://bandomontalcini.cineca.it/

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Università di Firenze, finita l'aspettativa di Conte: "Il mio futuro immediato è la cattedra"

Next Article

Università di Palermo, dall'Ersu borse di studio per 12mila studenti

Related Posts
Leggi di più

Un fondo per le iniziative degli atenei sulla legalità: “I giovani non sanno chi erano Falcone e Borsellino”

Presentato al Senato il fondo di 1 milione di euro a disposizione delle università italiane per diffondere le cultura delle legalità con seminari ed incontri. La ministra Maria Cristina Messa: "In questo modo rendiamo organiche iniziative che fino ad oggi erano state solo sporadiche e lasciate alla volontà di ogni singolo ateneo".
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.