Università di Padova concorso: assunzione per Biologi

Interessante opportunità di lavoro per biologi con il concorso dell’Università di Padova (Veneto). E’ prevista, infatti, l’assunzione a tempo indeterminato e pieno di una risorsa nel ruolo di Biologo/Biotecnologo nell’ambito dei Tumori Solidi Gastroenterici – Cat. D, posizione economica D1. La selezione è rivolta a candidati laureati e la scadenza del bando è fissata al 24 Giugno 2020. Ecco tutte le informazioni utili e come partecipare.

REQUISITI

I candidati al concorso per biologi Università Padova dovranno essere in possesso dei requisiti di seguito riassunti:

età non inferiore agli anni 18;

cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando;

godimento dei diritti politici;

non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;

idoneità fisica all’impiego;

essere in regola con le leggi sugli obblighi militari;

non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento;

laurea tra quelle specificate nel bando di concorso.

non essere stati dichiarati decaduti da altro impiego statale o non essere stati licenziati da altro impiego statale ai sensi della vigente normativa contrattuale.

La selezione si svolgerà attraverso il superamento di due prove d’esame, una scritta ed una orale.  Ulteriori informazioni in merito alle materie d’esame sono indicate nel bando sotto allegato.

Per partecipare al bando di concorso dell’Università di Padova per biologi è necessario presentare la domanda esclusivamente online a questa pagina, cliccando sul link relativo al bando al quale si è interessati, entro le ore 14,00 del 24 Giugno 2020.

Alla domanda online dovrà essere allegata la seguente documentazione:
– fotocopia documento di riconoscimento in corso di validità con firma visibile, anche per quelle sottoscritte con firma digitale;
– certificazione per eventuale richiesta di ausili o di tempi aggiuntivi per l’espletamento delle prove;
– curriculum formativo e professionale, preferibilmente in formato europeo;
– ricevuta del bonifico del versamento di 10,00 € quale contributo spese per la selezione.

Ogni altro dettaglio in merito all’invio della domanda di ammissione alla selezione pubblica e alla documentazione da allegare, è riportato nel bando disponibile di seguito.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Riapertura scuola 1 settembre, inizio lezioni il 14: scontro Regioni

Next Article

Statua Montanelli: giovani della Lega in presidio, giovani di Fdi iniziano a ripulirla dalla vernice

Related Posts
Leggi di più

Un fondo per le iniziative degli atenei sulla legalità: “I giovani non sanno chi erano Falcone e Borsellino”

Presentato al Senato il fondo di 1 milione di euro a disposizione delle università italiane per diffondere le cultura delle legalità con seminari ed incontri. La ministra Maria Cristina Messa: "In questo modo rendiamo organiche iniziative che fino ad oggi erano state solo sporadiche e lasciate alla volontà di ogni singolo ateneo".
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.