Università di Foggia, ecco la sorpresa sotto l’albero: aumentate le tasse universitarie studentesche

università di foggia
Università di Foggia, sorpresa sotto l’albero: ecco l’aumento delle tasse universitarie. E’ scontro tra associazioni studentesche all’Università di Foggia, dove appena pochi giorni fa il Senato Accademico e il Consiglio d’Amministrazione hanno dato l’approvazione all’aumento delle tasse studentesche proposte dal Rettore Ricci.
Non è andato giù, all’associazione LINK Foggia, il comportamento di Area Nuova,  associazione che da anni occupa molti posti negli organi centrali, che ha sostenuto convintamente l’aumento, esprimendosi in maniera favorevole con tutti i propri rappresentanti.
“Seppur contenuto, l’aumento della contribuzione studentesca, è un fatto di una gravità assoluta – dichiara Mario Nobile, rappresentante di LINK Foggia nel Consiglio degli Studenti – che indebolirà ulteriormente la capacità reddituale delle famiglie della nostra città in particolar modo quelli del c.d. “ceto medio”. Appare insensata, inoltre, una modifica di cui è impossibile conoscere i risvolti reali in ragione della recentissima riforma del sistema I.S.E.E..  Per questo abbiamo votato contro l’aumento nel Consiglio degli Studenti del 17 dicembre.”
“La Commissione incaricata di modificare il regolamento tasse – aggiunge Regina Barile di LINK Foggia e componente della commissione – si è dimostrata un vero e proprio bluff in cui con soli due incontri (per un totale 2 ore di lavoro) è stato decretato il rialzo della contribuzione studentesca, palesando l’obiettivo di far passare l’impopolare decisione come condivisa da tutte le rappresentanze studentesche”.
Da tempo le università del Sud sono in agitazione: ricordiamo, nel mese scorso, una grande mobilitazione in occasione dell’incontro del ministro Maria Chiara Carrozza con i rettori degli Atenei meridionali, poi saltato.
Ormai da anni le associazioni studentesche hanno denunciato in completa solitudine il tentativo di costringere gli Atenei del Sud Italia ad aumentare le tasse mediante il continuo taglio al Fondo di Finanziamento Ordinario dell’Università e, più di recente, con l’approvazione del DM Punto Organico che ha azzerato l’assunzione personale docente.
“La scelta politica di assecondare il ricatto del MIUR di aumentare le tasse, rappresenta un vero e proprio tradimento degli studenti dell’Università degli Studi di Foggia da parte di Area Nuova – scrivono in un duro comunicato i rappresentanti di Link. Tutto questo rappresenta una inaccettabile condivisione sia delle scelte del Rettore che delle politiche che tendono a trasformare l’Università in un luogo accessibile a pochi, specie in periodi di forte crisi economica ed occupazionale, contro cui LINK Foggia continuerà ad opporsi coinvolgendo ogni giorno la popolazione studentesca”.
Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il Natale degli studenti: "Dateci un lavoro"

Next Article

SCUOLA - Gli insegnanti italiani sono i più vecchi al mondo: "Nel 2014 innalzeranno addirittura l'età pensionabile"

Related Posts
Leggi di più

Picchiavano i compagni di classe e postavano i video su Telegram: sei bulli finiscono in manette. “Violenze anche davanti ai professori”

Indagine dei carabinieri in provincia di Milano che ha portato all'arresto di sei studenti di un'istituto superiore accusati di violenze e maltrattamenti nei confronti dei loro compagni di classe. I video delle violenze venivano postate sulle chat di Telegram dove in pochi giorni hanno raggiunto le 100mila visualizzazioni. I pestaggi avvenivano addirittura in aula sotto gli occhi dei docenti.