Università: contributi dalla Regione toscana per l'alta formazione under 35

La Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì, promuove, attraverso l’Azienda regionale per il diritto allo studio universitario, il bando Voucher per l’alta formazione in Italia

La Regione Toscana, nell’ambito del progetto Giovanisì, promuove, attraverso l’Azienda regionale per il diritto allo studio universitario, il bando Voucher per l’alta formazione in Italia a sostegno dell’iscrizione di giovani laureate e laureati toscani fino a 35 anni con un Isee universitario non superiore a 36.000 euro a master di I e II livello in Italia per l’anno accademico 2020-21, attraverso l’erogazione di un voucher per la copertura totale o parziale delle spese di iscrizione, fino ad un importo massimo di 4.000 euro.

“È con provvedimenti di questo tipo – afferma in una nota l’assessora regionale con delega a università e formazione, Alessandra Nardini – che intendiamo promuovere l’alta formazione post universitaria, così da qualificare ulteriormente e specializzare le nostre giovani laureate e i nostri giovani laureati, affinché possano fare ingresso nel mondo del lavoro, trovando attività adeguate e coerenti al titolo di studio conseguito”. Le richiedenti e i richiedenti devono aver conseguito una laurea specialistica o magistrale, in Italia o anche all’estero e devono essere residenti in Toscana. I giovani laureati non devono aver usufruito del voucher regionale per l’alta formazione in Italia per l’anno accademico 2019-2020.

lanazione

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

WhatsApp non funzionerà più su iPhone e Android: lista modelli non compatibili dal 2021

Next Article

La curva dei contagi non dà tregua, la riapertura delle scuole è a rischio

Related Posts
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".