Università 4.0: domani la presentazione del Rapporto OCSE/CE sul sistema di istruzione superiore Interverrà il Ministro Fioramonti

giovedì 5 dicembre 2019, alle 10.30, nella Sala “Aldo Moro” del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) sarà presentato il Rapporto OCSE della Commissione Europea (CE) “Supporting Entrepreneurship and Innovation in Higher Education in Italy” sulla capacità innovativa e imprenditoriale del sistema italiano di istruzione superiore. Interverrà il Ministro Lorenzo Fioramonti. Parteciperanno anche: Ulrik Vestergaard Knudsen, Vice Segretario Generale OCSE; Fulvio Esposito, Capo segreteria tecnica MIUR; Antoaneta Angelova-Krasteva, Direttrice per l’Innovazione, la Cooperazione Internazionale e lo Sport DG EAC della Commissione Europea.
A moderare la tavola rotonda sarà Angelo Riccaboni, Coordinatore Osservatorio Università-Imprese della Fondazione CRUI e Steering Group. Ad animare il confronto saranno: Gaetano Manfredi, Presidente CRUI; Sabina Nuti, Rettrice della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa; Luigi Leone Chiapparino, Presidente CNSU; Maria Del Zompo, Rettrice dell’Università di Cagliari; Paolo Miccoli, Presidente ANVUR; Patrizia Brigidi, Presidente del Comitato Tecnico-Scientifico del Cluster Tecnologico Nazionale AgriFood; Andrea Piccaluga, Presidente NETVAL; Giuseppe Biazzo, Gruppo Tecnico Università e Impresa Confindustria.
La giornata di studio si svolgerà interamente in lingua inglese. La presentazione potrà essere seguita in diretta streaming sul sito www.miur.gov.it.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Università, ricercatori bloccati dalla burocrazia. Ma col nuovo decreto cambiano le regole

Next Article

‘#Quellochesaremo’, al via la campagna digital del MIUR. La scuola si racconta per dare voce all'Italia che sarà

Related Posts
Leggi di più

Ricerca, online il bando del Ministero per finanziare i progetti di interesse nazionale. Messa: “Pronti 749 milioni di euro”

E' online il bando, finanziato in parte con le risorse del PNRR, che stanzia quasi 750 milioni di euro per lo sviluppo della ricerca italiana. Dei 749 milioni, circa 223 milioni - il 30% del totale - sono destinati a progetti presentati da professori o ricercatori con meno di 40 anni. Il ministro Messa: "Vogliamo incentivare i giovani a sviluppare ambiziosi progetti di ricerca di base".
Leggi di più

Percorsi di studio “transnazionali” e un’unica carta dei diritti per gli studenti: ecco l’università “europea” immaginata dalla ministra Messa

Dopo 23 anni dalla Dichiarazione di Bologna, i ministri europei dell'Università si sono ritrovati a Parigi per ridisegnare il futuro dell'istruzione accademica. La ministra Maria Cristina Messa: "Obiettivo è creare un'offerta transnazionale, internazionalizzando i percorsi di studio e disponendo una carta europea dello studente".