Unicredit: borse di studio da 25.000 euro per studenti e ricercatori

È aperto il bando di concorso per 1 borsa di studio Crivelli Europe14^ edizione. La borsa di studio è rivolta a studenti in economia o finanza che desiderino iscriversi a un corso di dottorato di ricerca all’estero nell’anno accademico 2016-2017.

Per partecipare
al concorso, i candidati devono:
1) essere studenti, di una nazionalità qualsiasi tra i paesi all’interno del perimetro UniCredit, che abbiano conseguito una laurea in discipline economico/finanziarie presso una qualunque università (anche al di fuori del perimetro UniCredit)
2) essere studenti di qualunque nazionalità che abbiano conseguito una laurea in discipline economico/finanziarie presso una qualunque università europea all’interno del perimetro UniCredit.
Per partecipare al concorso, i candidati dovranno essersi laureati dopo il 30 settembre 2013 con il massimo dei voti. La borsa è annuale e rinnovabile per un secondo anno. L’importo annuo della borsa ammonta a €25.000 (al lordo delle imposte). La Fondazione, inoltre, coprirà le tasse universitarie per l’intera durata della borsa.
I candidati devono inviare la propria candidatura online entro e non oltre il 15 novembre 2015. Il vincitore sarà selezionato dal comitato scientifico della fondazione entro il 31 dicembre 2015.
Per vedere il bando ecco il link diretto 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Riforma ISEE: indicazioni positive dopo il primo tavolo tecnico

Next Article

La rassegna stampa di lunedì 19 ottobre

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Un fondo per le iniziative degli atenei sulla legalità: “I giovani non sanno chi erano Falcone e Borsellino”

Presentato al Senato il fondo di 1 milione di euro a disposizione delle università italiane per diffondere le cultura delle legalità con seminari ed incontri. La ministra Maria Cristina Messa: "In questo modo rendiamo organiche iniziative che fino ad oggi erano state solo sporadiche e lasciate alla volontà di ogni singolo ateneo".