Voucher rosa per matricole scientifiche

voucher.jpgLa Regione Toscana ha stanziato un contributo ad personam di 1.100 euro a parziale copertura delle spese di immatricolazione sostenute per l’iscrizione ai corsi di laurea – triennali e di primo livello – in Chimica, Fisica, Matematica, Statistica, Ingegneria riservato alle studentesse.
Sono 183 quelle che, per l’anno accademico 2008-2009, usufruiranno del voucher. Un’iniziativa che persegue molteplici obiettivi, come ha spiegato l’assessore regionale a Istruzione, Formazione e Lavoro Gianfranco Simoncini: «Puntare sulle donne, sulle loro potenzialità, tuttora largamente inespresse anche dal punto di vista dello studio e dei percorsi formativi, è per noi una priorità. È questa considerazione che ci spinge a insistere su strumenti che, soprattutto in una fase come quella che sta attraversando l’economia mondiale, puntano a colmare almeno in parte il pesante divario di genere che tuttora sussiste, sia nel mercato del lavoro che, ancora prima, nella scelta delle materie di studio».
Nel primo anno di sperimentazione sono state 252 le studentesse che hanno ricevuto il voucher regionale. Per quest’anno è stato deciso di innalzare la soglia massima del contributo, passato da 1000 a 1.100 euro. La diminuzione delle domande è in linea con il trend negativo registrato dalle immatricolazioni a tutte le facoltà universitarie. «Un motivo in più – afferma l’assessore Simoncini – per sforzarci di invertire la tendenza anche facendo leva sulla preziosa riserva di energia e intelligenza costituita dalla componente femminile della nostra società».

Manuel Massimo

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Scrutini, in condotta fioccano i 5

Next Article

Roma Tre, il Califfo sale in cattedra

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).