“Ti amo: devo rivederti da sola”: professore accusato di avances

urbino

Scandalo all’Università di Urbino. Una studentessa accusa l’insegnante sessantenne di averle consegnato un bigliettino sul quale vi era scritto “Ti amo: devo vederti da sola”. A seguire il corso tenuto dal docente, solo lei e un altro giovane, che però si assentava spesso.
Dopo aver subito le presunte avances, la ragazza, indignata, ha fotocopiato il messaggio e lo ha diffuso in tutta l’università e a mensa.
La famiglia e il fidanzato della studentessa, ora, sono agguerriti.
Sulla vicenda indagherà il Senato accademico della Carlo Bo.
Nel frattempo, il professore ha querelato per diffamazione il fidanzato della studentessa, che gli avrebbe inviato una mail.
Il docente è accusato di aver violato l’articolo 5 del Codice etico dell’Università, che afferma «Tutto il personale è tenuto a rispettare il buon nome dell’istituzione e a non recare danno alla sua reputazione».
AZ

Total
0
Shares
1 comment
Lascia un commento
Previous Article

Crui: "stop all'Imu per le università"

Next Article

Vasco: "Ho pensato al suicidio ma sono pronto a tornare"

Related Posts
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".