Teatro alla Scala: concorsi per lavorare nell’orchestra

Il Teatro alla Scala ha pubblicato due bandi di concorso per la selezione di un Primo Clarinetto, un Terzo Corno e un Clarinetto Piccolo. I vincitori dei concorsi internazionali lavoreranno nell’orchestra come da Contratto Scala. I bandi di concorso scadono il 31 dicembre 2019.
Il Teatro alla Scala ha indetto due concorsi pubblici per l’assunzione dei musicisti esperti nei seguenti strumenti:

– n.1 Terzo Corno, con obbligo del secondo corno, quarto corno e seguenti e tuba wagneriana.

Inquadramento e retribuzione: 3° livello inquadramentale nell’area artistica prevista dal contratto collettivo; 67.299,00 euro lordi annui;
– n.1 Clarinetto Piccolo, in Mib e secondo clarinetto con obbligo del terzo clarinetto e seguenti.
Inquadramento e retribuzione: 3° livello inquadramentale nell’area artistica prevista dal contratto collettivo; 67.299,00 euro lordi annui;

– n.1 Primo Clarinetto obbligo fila.

Inquadramento e retribuzione: 2° livello inquadramentale nell’area artistica prevista dal contratto collettivo; 70.566,02 euro lordi annui.
L’assunzione dei musicisti è regolata dal Contratto Scala all’unico livello aziendale.
Per partecipare ai concorsi per musicista del Teatro alla Scala, è necessario il possesso dei seguenti requisiti:
– età non inferiore a 18 anni;
– cittadinanza di un Paese dell’UE o cittadinanza extra UE con permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, o status di rifugiato o status di protezione sussidiaria;
– diploma di Conservatorio o titolo equipollente, relativo allo strumento per il quale si intende partecipazione;
– idoneità fisica alla mansione.
Le prove d’esame saranno articolate in 3 fasi, strutturate come descritto sui bandi e come da comunicazioni fornite successivamente.

Potranno essere ammessi direttamente alla fase semifinale e/o finale i candidati i cui meriti artistici siano ritenuti ad alto valore e contenuto professionale.

Le audizioni si terranno nelle date pubblicate nelle seguenti schede informative:
– prove primo clarinetto: SCHEDA (pdf 148kb);
– prove terzo corno e clarinetto piccolo: SCHEDA (pdf 148kb).
Per partecipare ai concorsi internazionali per lavorare come musicisti al Teatro alla Scala, è necessario usufruire dell’apposita procedura online, raggiungibile dal sito del Teatro alla Scala, attraverso la sezione ‘Lavora con noi > Concorsi e audizioni’.
I candidati dovranno registrarsi e seguire gli step indicati, da completare entro il 31 dicembre 2019.
Ogni altro dettaglio sulle modalità di partecipazione ai concorsi, è indicato sui bandi.
I candidati musicisti ai concorsi per suonare nell’orchestra del Teatro alla Scala sono invitati a leggere attentamente i bandi che regolano la selezione, di seguito scaricabili:
– concorso primo clarinetto: BANDO (pdf 2MB);
– concorso terzo corno e clarinetto piccolo: BANDO (pdf 2MB).
Tutte le successive comunicazioni in merito alle procedure concorsuali e alle graduatorie finali, saranno pubblicate sul sito internet del Teatro alla Scala di Milano.
ti consiglio

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Yvonne a 22 anni prende la terza laurea

Next Article

UDU edilizia universitaria, nasce il progetto fillea CGIL e UDU

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.