Studiare all’estero. E’ on line il bando intercultura

bando itercultura

On line il bando intercultura Più di 1500 i posti disponibili per 60 destinazioni. In palio anche mille borse di studio per i ragazzi meritevoli

Pubblicato in questi giorni il bando Intercultura per l’anno accademico 2014 – 2015. Un’occasione importante per gli studenti delle scuole superiori che desiderano spendere un anno a studiare in un istituto estero e scoprire una cultura diversa da quella italiana.

Più di 60 destinazioni in tutto il mondo, da Hong Kong alla Spagna fino all’Australia e al Giappone, per 1500 posti disponibili.

Possono partecipare al progetto i nati tra il 1 luglio 1996 e il 31 agosto 1999, che siano regolarmente iscritti alla scuola media superiore, godano di buona salute e siano residenti in Italia.

Altri requisiti indispensabili per superare le selezioni sono un buon curriculum scolastico, di cui verranno presi in esame gli ultimi due anni, e la motivazione a cogliere l’occasione di crescita a contatto con una realtà culturale diversa dalla nostra.

Intercultura, inoltre, mette a disposizione 1000 borse di studio per gli studenti più meritevoli che andranno a coprire completamente o in parte le spese di partecipazione al progetto.

Il programma comprende: un periodo di formazione per gli studenti selezionati, le spese di viaggio, l’alloggio in casa famiglia per tutto l’anno, l’iscrizione e i libri di testo per la scuola del paese ospitante, assistenza e copertura assicurativa.

Per iscriversi alle selezioni è sufficiente collegarsi al sito www.intercultura.it e compilare il modulo on line (a partire dal 1 settembre 2013); mentre le domande per partecipare all’assegnazione delle borse di studio  devono pervenire entro il 10 novembre 2013.

Per le info relative ai singoli progetti e per scaricare il bando consultate il sito www.intercultura.it

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Arriva happier, il primo social dedicato alla felicità

Next Article

Messaggi choc su Facebook: ridono di fronte alla tragedia dell'Irpinia

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.