Stati Uniti, Fiat Chrysler paga l'università a 700 mila dipendenti

La Fiat Chrysler pagherà l’Università negli Stati Uniti a 700 mila dipendenti e ai loro familiari. L’annuncio a sorpresa è arrivato ieri: l’azienda italiana, trasferita negli States pochi anni fa sotto la spinta del nuovo AD Sergio Marchionne, ha stretto un accordo che permetterà a 180 mila proprietari di concessionarie su tutto il territorio americano e ai loro parenti di 1° grado di frequentare i corsi universitari della Strayer University.
L’Ateneo, con sede fissa in Virginia, è presente in altri 78 campus sparsi per gli USA e offre anche corsi online.
La decisione della Fiat Chrysler rappresenta un tentativo di fidelizzare i propri concessionari, altrimenti tentati dalle offerte di altre case automobilistiche. Numerosi studi, inoltre, dimostrano che i dipendenti che ricevono benefit e hanno la possibilità di aggiornarsi seguendo corsi o elevando il loro livello di studi rendono meglio sul posto di lavoro.
 
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

I NUMERI - Gli studenti stranieri in Italia recuperano alla grande il gap rispetto agli italiani

Next Article

Papa Francesco e Salvatore Settis inaugurano l'edizione 2015 del progetto "Articolo 9 della Costituzione. Cittadini attivi per il paesaggio e l’ambiente"

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".