Siena, Gelmini in procura. Si indaga sulle elezioni del rettore

Mariastella Gelmini è stata ascoltata come persona informata sui fatti, dalla procura di Siena per l’inchiesta sulle presunte irregolarità nelle votazioni che hanno portato il 21 luglio scorso all’elezione di Angelo Riccaboni come nuovo rettore dell’Ateneo senese.  L’indagine sull’elezione, avviata nei mesi scorsi, ha portato all’iscrizione nel registro degli indagati di sette persone. Documentazione era stata acquisita anche al ministero dell’Istruzione. Alla terza e definitiva votazione, Riccaboni battè al ballottaggio il rettore uscente Silvano Focardi per 373 voti a 357, con 28 schede bianche e 19 nulle. Sulle votazioni pende anche un ricorso al Tar avanzato da una docente della facoltà di medicina.

Il ministero, contrariamente alla prassi, ha temporeggiato fino al 5 novembre per emettere l’atto di nomina di Riccaboni, che doveva entrare in carica il 1/o novembre.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Docenti precari chiedono l'accesso diretto al TFA

Next Article

La Borsa della Ricerca

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".