Siena, borse di studio in scadenza a febbraio

L’Università di Siena ha bandito numerose opportunità di borse di studio e ricerca post laurea in scadenza nel mese di febbraio. La prima scadenza è il 6 febbraio per il bando di concorso per l’assegnazione di una borsa di studio per laureati in Farmacia o Chimica e tecnologia farmaceutiche.

L’Università di Siena ha bandito numerose opportunità di borse di studio e ricerca post laurea in scadenza nel mese di febbraio. La prima scadenza è il 6 febbraio per il bando di concorso per l’assegnazione di una borsa di studio per laureati in Farmacia o Chimica e tecnologia farmaceutiche. Il vincitore sarà impegnato nel progetto di ricerca intitolato «Sintesi di nuove molecole antimalariche».

Tre borse di studio sono state bandite per laureati delle facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali, Ingegneria o Lettere e filosofia per lo svolgimento di attività presso il Centro di Geotecnologie dell’Università di Siena.

Una borsa è invece riservata ai possessori della laurea triennale in Scienze biologiche o appartenente alla medesima classe, mentre un’altra è riservata a laureati in Medicina e chirurgia in possesso del diploma di specializzazione in Neurofisiopatologia.

Un bando di concorso riguarda l’attribuzione di una borsa di studio per laureati in Odontoiatria e protesi dentaria, due sono riservate ai possessori della laurea di primo livello in discipline archeologiche, una borsa è riservata ai possessori della laurea specialistica in Archeologia, mentre altre due sono state bandite per laureati nel settore ingegneristico.

Per tutti questi bandi, disponibili insieme alla modulistica on line sul sito www.unisi.it,la scadenza per presentare le domande è fissata il prossimo 14 febbraio.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Erasmus mundus, il nuovo bando

Next Article

Azione Universitaria: Rettori del Sud, basta lagne è ora di lavorare seriamente

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.