Separati in classe: cosa ne pensi della nuova scuola?

Lezioni in presenza a settembre, classi come prima del covid ma separate da barriere in plexiglass. Bocciata la proposta del comitato voluto dalla ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina sulla diminuzione degli orari e lezioni in presenza con massimo 15 studenti, troppo costoso. “L’obiettivo di riapertura a settembre è complesso, ma raggiungibile se lavoriamo tutti insieme: il Paese si aspetta da noi che i ragazzi a settembre tornino a scuola”, ha confermato il capo di viale Trastevere dopo l’incontro a cui hanno partecipato la ministra dei Trasporti Paola De Micheli, gli enti locali, i sindacati e rappresentanti dei genitori, degli studenti e delle scuole paritarie.

“L’obiettivo è quello di tornare a scuola tutti insieme, in piena sicurezza. Dobbiamo rientrare in presenza, guardarci negli occhi. Sulla scuola tutti noi giochiamo una partita importante, parliamo del percorso formativo dei nostri ragazzi “, ha affermato il premier Giuseppe Conte, special guest della riunione. Non lasciando molto spazio a dubbi sulle risorse (poche per ora) messe in campo per gli adeugamenti delle scuole: “Dobbiamo sempre tener conto del cerbero che si chiama ragioniere dello Stato”.

La ministra Azzolina ha rassicurato la platea che “sulla scuola siamo pronti a mobilitare risorse per oltre 4 miliardi di euro e ci sarà subito un nuovo stanziamento di altri 330 milioni per l’edilizia scolastica leggera”. Ma né il presidente dell’Anci, Antonio Decaro, né quello della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini sembrerebbero essere stati convinti dalle dichiarazioni, sottolineando il problema delle risorse. Mentre i sindacati, presenti all’incontro, non convinti, hanno confermato lo sciopero dell’8 giugno. Intanto, alla Camera, continua l’ostruzionismo delle opposizioni al dl Scuola che scadrà domenica.

E tu cosa ne pensi? Corriereuniv.it ha creato un sondaggio per gli studenti e le studentesse sulle nuove proposte messe in campo.

Continua a seguirci sui canali social di Corriereuniv.it
Instagram Corriereuniv – Guidamaturità
Facebook Maturità2020 l’Esame – Corriereuniv
Twitter Corriereuniv – GuidaMaturità

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Intesa SanPaolo Lavora con noi: posizioni aperte, come candidarsi

Next Article

Il Dl Scuola è legge. Azzolina: "Ora linee guida per riportare studenti in classe"

Related Posts