SEATTLE – Sparatoria all’Università: un morto e sei feriti

seattle_2

Un morto e sei feriti: è questo il bilancio di una sparatoria che si è verificata alla Pacific University di Seattle. Ad aprire il fuoco uno studente 26enne, che avrebbe agito da solo.

Le prime ricostruzioni fatte dalla polizia raccontano che il killer aveva un obiettivo preciso. Solo grazie all’intervento di alcuni studenti, che hanno assalito l’uomo con dello spray al peperoncino, ha evitato una strage ancora più grande.

All’Università di Seattle era una giornata di esami e di festa, l’ultima tornata di prove prima delle vacanze estive. Il killer, armato di pistola e fucile, ha parcheggiato la sua Chevrolet bianca vicino la facoltà: è entrato nella hall ed ha cominciato a sparare all’impazzata, seminando terrore e panico tra gli universitari.

I colpi sono stati uditi anche nelle aule più vicine, dove erano in corso gli esami. Il killer è poi stato bloccato da un agente nel momento in cui tentava di ricaricare le armi. Un morto e sei feriti: questo il bilancio ufficiale provvisorio, che ha trasformato una giornata di festa in tragedia.

RN

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Quell'anno sabbatico che fa diventare grandi

Next Article

L'Africa in bianco e nero: al via la mostra fotografica

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).