Scuola, Università e Ricerca: la rassegna stampa di venerdì 30 ottobre

Scuola, Università e Ricerca. Ecco gli articoli selezionati questa mattina dalla redazione del Corriere dell’Università.
“UNA SCUOLA ITALIANA MODELLO” – Il Sole24Ore riporta l’intervento del ministro Stefania Giannini agli Stati generali della Cultura.
A SCUOLA DI FUTURO – Una ventina di Istituti hanno partecipato al progetto FFF, con uno specifico programma di innovazione imprenditoriale. I dettagli sul Messaggero Veneto
UN ROBOT PER ASTROSAMANTHA – 6 alunni del Liceo Brocchi di Bassano saranno oggi all’EXPO per presentare il progetto sui cui hanno lavorato per i mondiali di robotica, promossi dal MIT di Boston. Giannini: “Orgogliosi di questa buona scuola”
IL CALVARIO DELLA BIMBA MALATA DI AIDS – Il Mattino riporta la storia della bambina malata di AIDS rifiutata da ben 25 istituti. Sotto accusa il preside di una scuola nel casertano. Dal MIUR: “Chi ha sbagliato pagherà. La bambina frequenterà regolarmente l’anno scolastico”
POMPEI, A LEZIONE TRA LE ROVINE – Il progetto per coinvolgere più di mille studenti, di 15 istituti. “Si farà lezione nel sito archeologico”.
L’EXPO DOPO L’EXPO – Su La Repubblica una riflessione sul futuro dopo l’esposizione universale: come mantenere Milano al centro del mondo?
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Medicina ad Enna, sul piede di guerra studenti e rettori: "Basta prese in giro"

Next Article

Aversa, la SUN aiuterà la famiglia dell'operaio morto nel crollo del solaio

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).