“Scienza attiva”, oggi incontro tra le università a Torino

Schermata 2013-04-22 a 09.51.02

Oggi, alle ore 14.15 - 17.15, nell'Aula Magna ‘Primo Levi’ - Dipartimento di Chimica dell'Università di Torino (ingresso da c.so Massimo D’Azeglio 48), il Centro Interuniversitario Agorà Scienza, in occasione della conclusione del Progetto ‘Scienza Attiva - I giovani e la scienza partecipata’, organizza il secondo incontro di democrazia deliberativa: studenti, ricercatori, esperti e rappresentanti delle Istituzioni da tutta Italia sono i protagonisti di due eventi di democrazia deliberativa che, dopo un lungo percorso di dibattiti e approfondimenti, si propongono di formulare scenari futuri e proposte concrete su temi centrali per la ricerca scientifica e la società: le “cellule staminali” e le “nanoscienze”.

‘Scienza Attiva’ è un progetto innovativo di diffusione della cultura scientifica dedicato agli Istituti Secondari di II grado con lo scopo di rendere più consapevoli gli studenti su temi d’attualità a carattere scientifico-tecnologico. È un progetto di democrazia deliberativa che utilizza il web come principale strumento di diffusione delle informazioni e di comunicazione tra i giovani e il mondo della ricerca (

www.scienzattiva.eu

).Il Centro punta su un approccio interdisciplinare per coinvolgere studenti e docenti in appassionanti dibattiti sulle ultime frontiere della ricerca scientifica. Confronti con esperti, schede di approfondimento, dibattiti on-line: un percorso stimolante che si conclude con la possibilità unica per gli studenti di confrontarsi dal vivo e di consegnare alle Istituzioni locali e ai ricercatori raccomandazioni e proposte operative.

ll progetto, giunto alla sua quarta edizione, ha coinvolto in totale oltre 6000 studenti, 300 insegnanti e più di 100 esperti, tra docenti universitari, ricercatori e tecnici.

Moderati dal dott. Alberto Chiari, facilitatore professionista e ricercatore presso l’Università degli studi del Piemonte Orientale, i rappresentanti delle classi presenteranno e discuteranno gli scenari futuri elaborati dalle classi e relativi ai temi ‘cellule staminali’ e ‘nanoscienze’.

È possibile seguire l’evento in live streaming su 

www.scienzattiva.eu

.

L'incontro è aperto agli insegnanti, ai Dirigenti Scolastici degli Istituti Secondari di II grado interessati, previa registrazione attraverso una mail a 

[email protected]

, e ai giornalisti.

Il Centro Interuniversitario Agorà Scienza e la Provincia di Torino hanno realizzato il Progetto ‘Scienza Attiva’ nell’ambito del progetto Orientarsi, cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Regione Piemonte e in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, Unito Media e Extracampus tv. L’edizione 2012-2013 è stata realizzata anche grazie al sostegno del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. 

 

 

 

--
Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Radiotelevisione svizzera: al via l'Accademia!

Next Article

Corsi e lezioni on line, costano meno e rendono di più

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".