Schettino alla Sapienza, gli studenti: “Il rettore prenda provvedimenti quanto prima”

800px-UDU_logo_UIBM

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato ufficiale dell’Unione degli Universitari inviato alla redazione de Il Corriere dell’Università in merito alla vicenda-Schettino e del suo intervento all’Università La Sapienza di Roma. 

 

 Nella giornata del 5 luglio all’Università La Sapienza di Roma, l’ex comandante della Costa Concordia Francesco Schettino è stato invitato ad un seminario in criminologia sulla tragedia del Giglio, per dare una testimonianza di quanto accaduto nella notte del naufragio, della gestione di quei momenti di panico e spiegare il suo punto di vista.

“Invitare un potenziale criminale e parlare agli studenti è un fatto gravissimo, e l’università deve assumersi la responsabilità  di quanto accaduto – commenta Gianluca Scuccimarra, coordinatore nazionale dell’Unione degli Universitari. Gli studenti dovrebbero sfruttare questi momenti di confronto per accrescere il loro bagaglio culturale, e la scelta di Schettino come relatore del seminario deve essere assolutamente condannata. Per questo motivo invitiamo il Rettore Frati a prendere provvedimenti quanto prima.”

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

LA NOTA - Il comunicato della Sapienza: "Prendiamo le distanze da questo episodio gravissimo"

Next Article

Rivoluzione nell'istruzione, arriva il finanziamento in base al merito

Related Posts
Leggi di più

Ricerca, online il bando del Ministero per finanziare i progetti di interesse nazionale. Messa: “Pronti 749 milioni di euro”

E' online il bando, finanziato in parte con le risorse del PNRR, che stanzia quasi 750 milioni di euro per lo sviluppo della ricerca italiana. Dei 749 milioni, circa 223 milioni - il 30% del totale - sono destinati a progetti presentati da professori o ricercatori con meno di 40 anni. Il ministro Messa: "Vogliamo incentivare i giovani a sviluppare ambiziosi progetti di ricerca di base".