Sanremo per Marconi a cent'anni dal Nobel

guglielmomarconi.pngLa Provincia di Imperia renderà omaggio alla consegna del Premio Nobel per la Fisica a Guglielmo Marconi, di cui quest’anno ricorre il centenario. L’inventore della radio sarà ricordato in un ciclo di incontri che inizierà con una mostra in programma a Villa Nobel, a Sanremo, dal 13 al 28 giugno: qui verranno presentati esemplari di apparecchi radio d’epoca e altre apparecchiature appartenenti alla collezione di Angelo Sessa, oltre a materiale rievocativo della vita e dell’opera di Marconi.
Il giorno 19, invece, il conduttore della trasmissione di Raidue Voyager, Roberto Giacobbo, modererà una Tavola Rotonda intitolata «Marconi e la radio: storia e scoperte di un grande Nobel italiano», a cui parteciperanno il Nobel per la Fisica nel 1993 Joseph Hooton Taylor Jr., il presidente della Fondazione Marconi Gabriele Falciasecca, il docente di Logica presso l’Università di Torino Piergiorgio Odifreddi, la figlia di Guglielmo Marconi Elettra Marconi Giovanelli, e il presentatore Rai Renzo Arbore.
Sabato 20, sempre a Villa Nobel, è previsto un raduno di radioamatori provenienti da varie regioni italiane e dall’estero per il sesto meeting «DX del Ponente». Interverranno numerosi relatori, tra cui lo stesso Hooton Taylor Jr.
Questa serie di appuntamenti è patrocinata dal Ministero per i Beni e le Attività culturali – Direzione generale per i Beni librati e gli Istituti culturali, e con il contributo del Comune di Sanremo, della Carige, del Comitato nazionale per il centenario del Premio Nobel per la Fisica a Guglielmo Marconi, e della Fondazione Marconi.

Manuel Massimo

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Cattolica in cielo grazie alla "lotteria"

Next Article

Scritta anti-Meloni, solidarietà bipartisan

Related Posts
Leggi di più

Un’intera classe in sciopero contro il compagno bullo. I genitori: “Da due anni i nostri bambini vivono in un incubo”

Scoppia la protesta contro il bullismo in un istituto di Jesi, in provincia di Ancona. Quattordici genitori decidono di non mandare più i loro figli a scuola per la presenza di un bambino che avrebbe atteggiamenti violenti contro di loro, denunciando denti rotti, Amuchina negli occhi, insulti e minacce. La preside: "Problema c'è ma è stato ingigantito".