Roma dice stop alle droghe

Una giornata dedicata all’ascolto, per poi farsi sentire. Il convegno di oggi organizzato dall’Agenzia Comunale per le Tossicodipendenze del Comune di Roma, in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Educative, Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù, dal titolo “Libertà dalla droghe – l’Agenzia Comunale per le Tossicodipendenze ascolta gli operatori del Servizio Pubblico e del Privato Sociale per la co-costruzione del futuro” ha un obiettivo concreto.

“I risultati – spiega Massimo Canu, presidente dell’Agenzia – faranno parte di una relazione che sarà presentata alle alte cariche dello Stato e dei Governi nazionale e locale, il prossimo 26 giugno, nel corso della celebrazione della Giornata Mondiale per la Lotta alla Droga”.

“L’obiettivo – prosegue il presidente – è dare attenzione e ascolto agli Operatori del Servizio Pubblico e Privato Sociale al fine di elaborare delle modalità operative condivise che possano essere sempre più efficaci nella lotta alle tossicodipendenze.

Il convegno, che si sta svolgendo in Campidoglio nella Sala Giulio Cesare, conclude un ciclo di iniziative che l’Agenzia ha organizzato per dialogare con tutte le realtà istituzionali, con gli Operatori del settore e la Società Civile.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Stage per ingegneri laureandi

Next Article

Maturità 2009"Attivate la memoria emotiva"

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"