"Questa scuola è ancora nostra" – Arriva la notte bianca degli studenti

Nella giornata di oggi in numerose città italiane il mondo della scuola tornerà a farsi sentire aderendo all’appuntamento lanciato dall’assemblea di Bologna del 6 settembre. Si terranno assemblee pubbliche in piazza, sit-in e occupazioni simboliche di alcune scuole.
“Nella giornata dell’Equinozio, il 23 settembre, promuoviamo la giornata dell’eguaglianza delle scuole, contro la legge 107 che vuole differenziarle e dividerle. La giornata di oggi sarà l’ennesima dimostrazione di un mondo della scuola che non si è arreso e che costringerà il Governo a fare i conti con un autunno denso di mobilitazioni fuori e dentro le scuole” – dichiara al Corriere dell’Università Danilo Lampis, coordinatore nazionale dell’Unione degli Studenti – “In decine di città di Italia promuoveremo la Notte bianca della scuola, un’occupazione temporanea di piazze e istituti scolastici per determinare un rapporto sinergico tra scuola e territorio e per coinvolgere i genitori e la cittadinanza tutta nella lotta contro La Buona Scuola e nella messa in pratica di un’AltraScuola democratica e cooperativa. Un primo passo per contrapporre al progetto renziano un’idea alternativa alimentata dal basso.”
“Affiancare alla contestazione la proposta deve continuare ad essere l’elemento distintivo del movimento della scuola.” – conclude Lampis – “Inoltre, la giornata di oggi avrà anche la funzione di rilancio della mobilitazione, che si dovrà contraddistinguere anche per l’apertura di una stagione referendaria che metta insieme Jobs Act, Sblocca Italia e Buona Scuola. Quando le leggi sono sbagliate e vengono approvate nonostante le forti mobilitazioni e le proposte alternative è necessario coniugare alle lotte la partecipazione popolare. Le studentesse e gli studenti hanno già lanciato un segnale chiaro al Governo: il 9 ottobre, giornata di mobilitazione nazionale studentesca indetta dalla Rete della Conoscenza, sarà un primo banco di prova per agitare i bisogni studenteschi e immediatamente generali sulla conoscenza, il reddito e la democrazia.”
Ecco l’elenco delle iniziative:
Puglia
Bari: assemblea pubblica presso l’ITCL “Domenico Romanazzi”. Evento facebook: https://www.facebook.com/events/709836312482327/
Barletta:assemblea studentesca a piazza Monti di Pietà, ore 17.30 https://www.facebook.com/events/1765106557050051/
Corato (Bari) appuntamento con insegnanti, studenti e cittadini alle alle 19,30, presso Zinnannà.
 
Emilia Romagna
Bologna: presidio in piazza San Francesco dalle 20,30, con fiaccolata finale “per fare luce sulle ombre della legge 107/2015”.
Parma: assemblea pubblica alle 21 presso la sala civica “Bizzozzero”.
 
Sardegna
Cagliari: appuntamento in via Roma, sotto la sede della Regione.
 
Sicilia
Caltanissetta: in piazza Falcone Borsellino (ore 20,30), muniti di torce elettriche e della Costituzione italiana, lettura collettiva degli articoli che sanciscono libertà e diritti. Evento facebook: https://www.facebook.com/events/880677432015621/
 
Umbria
Città di Castello (Perugia): in piazza Matteotti, dalle 18 alle 23, docenti incontrano studenti, genitori, cittadini.
 
Liguria
Genova: assemblea dalle 16 in piazza Matteotti. Evento facebook: https://www.facebook.com/events/1721385548084942/
 
Lombardia
Milano: assemblee in diverse scuole, nella serata presidio/festa/assemblea dalle 19 nei Giardini in Transito di viale Montello 3 (Giardino comunitario Lea Garofalo). Evento facebook: https://www.facebook.com/events/1480014525634581/
 
Campania
Napoli: in serata ai Portici, via Diaz, incontro pubblico in una splendida villa sequestrata alla camorra e finalmente restituita alla collettività. Previsto un flash mob luminoso conclusivo “per ridare luce alla nostra speranza di vivere una scuola più democratica e inclusiva”.
 
Piemonte
Novara: sit-in in via Novara. Evento facebook: https://www.facebook.com/events/554121171402583/
 
Veneto
Padova: assemblea in piazza Capitaniato dalle 17 alle 23. Evento facebook: https://www.facebook.com/events/1497337140589320/
Vicenza: tutti in piazza Signori (dalle 18), con la Costituzione in mano. Lettura e discussione.
 
Marche
Pesaro: improvvisazioni sonore, spuntini condivisi, microfono aperto in piazza Collenuccio dalle 21,30.
 
Abruzzo
Pescara: dalle 17,30 in piazza della Rinascita (piazza Salotto), assemblea. Evento facebook:https://www.facebook.com/events/883952688356064/
 
Lazio
Roma: presidio al ministero dell’istruzione dalle 16,30 (viale Trastevere). Sarà allestito un set fotografico per realizzare le Cartoline itineranti della scuola pubblica, seguito dalla lettura corale degli articoli della Costituzione. Evento facebook:https://www.facebook.com/events/524112101076727/
 
Toscana
Siena: piazza Salimbeni dalle 17 alle 21, presidio con volantinaggio e assemblea.
 
Friuli Venezia giulia
Trieste: ore 20, serata in piazza Cavana con musica Indie-Rock, Blues e Jazz dal vivo.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Medicina, la mappa dei risultati: a Padova il 66 % di idonei. A Roma 1 su 2 insufficiente

Next Article

Scuola, Università e Ricerca: la rassegna stampa di mercoledì 23 settembre

Related Posts
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.