Profumo: “I nuovi prof in aula a settembre”

Schermata 2013-03-04 a 10.02.56

“Gia’ da oggi incominceremo le valutazioni e al massimo contiamo di chiudere quella fase entro la fine di maggio. L’obiettivo e’ far insediare i nuovi professori dall’inizio del prossimo anno scolastico”. Lo afferma il ministro dell’Istruzione Francesco Profumo in un’intervista alla Stampa. ”Credo che debba esserci una programmazione pluriennale che abbia come obiettivo finale un numero dei vincitori pari al numero dei posti disponibili per non creare altro precariato”, dice Profumo. Inoltre ”credo che si debba seguire un percorso molto chiaro che inizia con la laurea, prosegue con l’abilitazione e termina con il concorso. Soltanto rispettando in pieno i tre momenti le persone potranno programmare le loro vite”. Sul prossimo concorso ”spettera’ al nuovo governo definire i tempi. A noi interessava dimostrare – sottolinea Profumo – di poter gestire un modello applicabile anche ad altri settori della pubblica amministrazione come qualita’ delle prove”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il Blasko torna su facebook

Next Article

Manager in cattedra per lezioni di Spin Off

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.