Profumo: i fuoricorso devono pagare di più

Chi si iscrive all’università ma stabilisce di fare altro ricevendo comunque benefit dal suo status di studente deve pagare più di chi studia o degli studenti lavoratori. E’ quanto dichiarato dal Ministro Profumo alla festa democratica di Reggio Emilia.

Chi si iscrive all’università ma stabilisce di fare altro ricevendo comunque benefit dal suo status di studente deve pagare più di chi studia o degli studenti lavoratori. E’ quanto dichiarato dal Ministro Profumo alla festa democratica di Reggio Emilia.

“Dobbiamo essere chiari fino in fondo – ha continuato Profumo – chi vuole studiare o studiare lavorando deve poterlo fare nella migliore delle condizioni, ma chi fa altro non va sostenuto con i soldi delle tasse: quelli devono pagare di più, devono contribuire di più alla loro formazione se la vogliono”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Dallo sciupafemmine tutorial sul tradimento

Next Article

Test d'ingresso, parte il countdown

Related Posts
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.