Prenota il vaccino: Google e il Doodle per diffondere la campagna Pro-Vax

Prenota il vaccino anti covid, è questo il messaggio forte lanciato da Google quest’oggi in tutto il mondo, Italia compresa, attraverso il suo ultimo, nuovissimo Doodle. 

Big G ha deciso di dire la sua, invitando la popolazione a vaccinarsi.

https://g.co/doodle/umt2uxm

La campagna vaccinale sta procedendo a velocità diverse a seconda dei diversi Paesi. Come ben sappiamo, l’Italia viaggia ad una media di 500 mila dosi somministrate al giorno.

Per il mondo della scuola anche il ministero dell’istruzione ha lanciato la sua campagna qualche settimana fa.

“Stiamo lavorando per preparare il rientro in presenza”, spiega il Ministro. “È un lavoro di squadra, ognuno può dare il proprio contributo. Vaccinarsi è il modo in cui ciascuno di noi può mettere in sicurezza se stesso e gli altri. Si tratta di un gesto semplice, eppure potentissimo. Vacciniamoci”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Accademia delle Belle Arti - il professor Barone: "Fondamentale è il patrimonio culturale"

Next Article

Studiare Farmacia - All’università si sta cercando di creare non un farmacista, ma un esperto del farmaco - il prof Memo

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.