Premio tesi di laurea: 3.000 euro al miglior elaborato

premio tesi di laurea

Premio tesi di laurea – Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha indetto l’edizione 2014 del Premio Marco Biagi: 3.000 euro alle migliori tesi di laurea in materia di diritto del lavoro e relazioni industriali.

Possono partecipare al concorso coloro che siano in possesso di laurea a ciclo unico o laurea specialistica/magistrale (entro il 4 febbraio 2014) nonché i laureati che stanno svolgendo un dottorato di ricerca.

Gli elaborati presentati dovranno essere stati discussi nel periodo compreso tra il 14 febbraio 2013  e il 4 Febbraio 2014. Alla migliore tesi magistrale/specialistica e al miglior elaborato di dottorato verrà corrisposto un premio del valore di 3.000 euro.

Per partecipare occorre spedire tutta la documentazione (CD ROM stampabile contenente: tesi di laurea o di dottorato e un abstract non superiore alle 3 pagine che riassuma l’elaborato) entro e non oltre il 5 febbraio all’indirizzo di posta:

Ministero del lavoro e delle politiche sociali
Direzione generale per le politiche attive e passive del lavoro
Ex Direzione generale per le politiche per l’orientamento e la formazione – Divisione I
Palazzina C, I piano
Via Fornovo, 8
00192 Roma
Sarà presa in considerazione la data di arrivo e non quella di spedizione; la domanda e gli allegato dovranno pervenire in plico chiuso, recante all’esterno indirizzo, numero di telefono del mittente e la dicitura “Domanda di partecipazione all’Avviso Premi Marco Biagi 2014”.
Per scaricare il bando e avere maggiori informazioni consultate il sito del concorso.
Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Manifestazioni: studenti rinviati a giudizio. Rischiano 5 anni di carcere

Next Article

Numero chiuso anche per accedere a Psicologia: la proposta che fa discutere

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.