Posti tra le borsette, solo per informatici

Carpisa, società specializzata nel settore delle borse e accessori, ricerca profili da inserire nella sede di Nola, in provincia di Napoli. Le ricerche aperte si rivolgono in particolar modo a personale specializzato nel settore informatico e più specificatamente a responsabili sistemi informatici, tecnici hardware/software e IT International help desk.
Per il primo ruolo è necessaria una laurea, meglio se specialistica, e almeno 5 anni di esperienza nel settore informatico. Ai tecnici, invece, si richiedono ottime conoscenze in ambito Microsoft Windows, buone competenze nella prevenzione e rimozione dei virus oltre che capacità di problem solving.
Per quanto riguarda l’ultimo profilo, il candidato verrà inserito nell’area sistemi informativi e si occuperà dell’assistenza tecnica ai punti vendita sia in Italia che all’estero. Necessaria, per questa posizione, la conoscenza fluente dell’inglese. Per partecipare alle selezioni occorre inviare il curriculum completo all’indirizzo [email protected]

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Ma quando escono i calendari d'esame?!?

Next Article

Psicologia: una fabbrica di illusioni

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.