Posti nell’abbigliamento in Campania e Sicilia

La catena di negozi d’abbigliamento Piazza Italia, che ha il suo quartier generale a Nola, sta selezionando figure professionali da inserire nei punti vendita campani e siculi.

In tutto le figure da assumere sono una cinquantina e comprendono posizioni da direttore e di addetto alla vendita. Per quanto riguarda i direttori di punto vendita le posizioni disponibili sono 10: per diventare allievi manager sono necessari un diploma di maturità, parecchia esperienza nel settore insieme a spiccate capacità organizzative e gestionali. Inoltre è richiesta la disponibilità a spostamenti nei diversi store sparsi sul territorio campano.
Ai prescelti verrà offerto un contratto a tempo indeterminato. Coloro che sono interessati alla posizione di addetto alla vendita, invece, devono essere disponibili a lavorare su turni, avere spirito di squadra e un’ottima predisposizione ai rapporti con il pubblico.
I candidati selezionati saranno equamente inseriti nelle nuove aperture previste di Palermo e Napoli, per un totale di 40 posizioni disponibili. È possibile candidarsi inviando un dettagliato curriculum all’indirizzo email [email protected] con l’inserimento, nell’oggetto, della posizione d’interesse.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Unimib, Fontanesi ripensa la ricerca

Next Article

Unipv, quando il Master è "biosostenibile"

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.