Piazza Navona, un'assoluzione e un rinvio

nav.jpgArrivano i primi risvolti penali degli scontri di piazza Navona dello scorso 29 ottobre. Al momento un solo rinvio a giudizio. È stato assolto invece Michele Bauml, 19 anni, del Blocco Studentesco. Mentre Yassir Goretz, 33 anni, militante di Rifondazione, sarà processato il prossimo 18 dicembre.
Lo studente di estrema destra è stato scagionato da ogni accusa con la formula “il fatto non costituisce reato”. Il giovane in aula ha dichiarato di essere stato fermato mentre stava “solo tentando di fuggire”. Inoltre ha affermato che era a volto scoperto e disarmato. L’altro fermato invece dovrà rispondere alle accuse di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.
Ieri sera durante una manifestazione alla Sapienza cui hanno partecipato anche esponenti del mondo dello spettacolo e della cultura, Andrea Rivera ha invitato gli studenti a tendere la mano anche a chi appartiene al Blocco Studentesco, per “non creare barriere”, perché “la violenza porta altra violenza”. Ma l’artista dei citofoni della Dandini è stato contestato per questa richiesta e di tutta risposta i giovani dell’Onda hanno detto: “Il nostro è un movimento antifascista, non tenderemo mai la mano a gente che picchia gli studenti in piazza”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

20 fattorini motomuniti per consegne express

Next Article

Filmidea all'Università di Salerno

Related Posts
Leggi di più

Regalo di Natale al ministro Valditara: 500mila euro in più per il suo staff grazie ai tagli alla didattica

Un emendamento presentato dall'ex sottosegretario Rossano Sasso stanzia ulteriori 480mila euro per consulenti e collaboratori del Ministero dell'Istruzione. Soldi che verranno prelevati dal fondo per la didattica previsto dalla legge sulla Buona Scuola del 2015. Le opposizioni gridano allo scandalo ma da Viale Trastevere provano a gettare acqua sul fuoco: "Spese in linea con gli anni precedenti".