Pavia, bimbo bullizzato dalle maestre a scuola: denunciata la mamma

La donna, che insegna nella stessa scuola elementare, aveva accusato tre colleghe di aver inflitto punizioni al bambino. I messaggi erano stati letti per caso in una chat lasciata aperta su un computer dell’istituto

Ha un seguito a Milano la vicenda dell’insegnante di Pavia che con altre due maestre in chat “bullizzava” il figlio di una loro collega nell’istituto Carducci, descrivendolo come scarso e pieno di problemi. La madre del bambino, sempre maestra, secondo ‘Il Giorno’, è infatti stata denunciata perché nel guardare la chat rimasta aperta sul computer di scuola con le frasi offensive verso il figlio, si sarebbe introdotta abusivamente nella conversazione telematica della collega violando anche la sua corrispondenza.

Le maestre: “Bambino di m…”

L’Ufficio scolastico della Lombardia aveva disposto approfondimenti sul caso della mamma di Pavia che ha accusato tre maestre di una scuola elementare nel centro storico della citta’ di aver “bullizzato” suo figlio. Le tre insegnanti di musica, religione, italiano e matematica, erano state sospese e al loro posto erano arrivate tre supplenti. La mamma del ragazzo insegna nello stesso istituto dove studia il figlio e sarebbe venuta a conoscenza dell’atteggiamento discriminatorio verso il bambino leggendo per caso una chat scolastica rimasta aperta.

La storia delle maestre di Pavia che su Whatsapp insultavano il figlio di otto anni della loro collega, che ha portato alla sospensione cautelare delle docenti, è quindi ora all’esame della Procura di Milano, competente per i reati informatici di tutto il distretto di Corte d’appello del capoluogo lombardo La donna – ripercorre il quotidiano – aveva scoperto la chat con gli insulti a suo figlio sedendosi per caso davanti al computer di un’aula dove la chat tra le tre colleghe era rimasta aperta. Comparivano parole come: “pirla”, “sporco”, “bambino di m…”.

Tra le foto, condivise su WhatsApp, ce n’era una che lo mostrava seduto al banco dopo aver ricevuto un castigo. La scoperta delle chat aveva turbato molte famiglie degli alunni della scuola. Ora la mamma dell’alunno è stata denunciata.

Leggi anche:

Total
6
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Si risveglia dal coma dopo un incidente ma adesso rischia di essere bocciato: "Troppo tardi per sostenere l'esame"

Next Article

Classi pollaio: le regioni Sicilia, Puglia e Campania chiedono l'intervento del governo

Related Posts