Ottantenne oppresso dai debiti, si uccide sparandosi

Schermata 2013-03-08 a 14.29.29

Un uomo di 80 anni, residente nell’Empolese (Firenze), si e’ ucciso questa mattina intorno alle 10 sparandosi un colpo di pistola alla testa in un bosco nella zona compresa tra Cerreto Guidi e Larciano, in provincia di Firenze. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, il gesto sarebbe stato dettato dalla situazione finanziaria dell’anziano, oppresso dai debiti. Sul posto anche personale del 118, che ha tentato invano di rianimare l’anziano. Dai primi accertamenti risulta che l’arma con cui si e’ tolto la vita era regolarmente detenuta.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

E' donna il 56,8% dei manager

Next Article

AlmaLaurea: Tra laureati donne meno occupate e con stipendi più bassi

Related Posts
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.