Opportunità nella comunicazione digitale

Alcos, società leader nella comunicazione è alla ricerca delle seguenti persone.

Web Copywriter

La risorsa si occuperà della scrittura di testi per siti internet, dalla creazione di contenuti multimediali ad attività inerenti la visibilità nel Web, e della gestione di un’ampia gamma di strumenti complementari di comunicazione pubblicitaria. Il candidato ideale possiede una formazione specialistica in copywriting; creativo e rapido nell’ideazione di testi, possiede un forte interesse per la scrittura su web a 360°. Necessaria è la propensione al lavoro in team per obiettivi.

Web Designer Junior e Senior

Il candidato si occuperà dell’ideazione della veste grafica di siti internet. Fondamentale è una buona capacità dell’utilizzo di Photoshop, Flash e Dreamweaver ed è gradita una conoscenza base del linguaggio Html, Css e Javascript.

Programmatore Sviluppatore

La risorsa si occuperà del montaggio di siti web. Deve quindi avere un’ottima conoscenza del codice HTML, CSS, Javascript, Asp e Php. Gradita una buona dimestichezza nella gestione CMS, eCommerce e database Acces-Sql. La conoscenza di Ajax è un plus.

Web Designer Junior e Senior

Il candidato si occuperà dell’ideazione della veste grafica di siti internet. Fondamentale è una buona capacità dell’utilizzo di Photoshop, Flash e Dreamweaver ed è gradita una conoscenza base del linguaggio Html, Css e Javascript.

Per invio del proprio curriculum, compilare l’apposito modulo sul sito del

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Tecnico della sicurezza sul Lavoro

Next Article

House Company Edizioni ricerca redattore

Related Posts
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.