Opportunità di ricerca al GARR

Il Garr (Gruppo per l’armonizzazione delle reti della ricerca), ente ideatore e gestore della Rete telematica nazionale dell’università e della ricerca, ha indetto una selezione, riservata ai laureati, per 10 borse di studio di ricerca sui temi inerenti alle attività delle reti e dei servizi relativi.
Il Consortium ha come scopo l’attuazione e la gestione della rete telematica ad alta velocità necessaria alla comunità scientifica e accademica italiana per consentire un vasto e diversificato uso delle risorse telematiche. Il periodo di ricerca potrà svolgersi presso enti, istituzioni scientifiche e accademiche afferenti all’ente.
Si richiede la laurea triennale e una buona conoscenza della lingua inglese. Il bando completo con requisiti e modalità di partecipazione è reperibile sul sito del Garr. La proposta di attività, da allegare alla domanda in formato elettronico, deve contenere: a) il tema proposto per l’attività (max 10 righe); b) la struttura ospitante, ed i riferimenti del direttore e di un tutor della struttura stessa; c) il dettaglio dell’attività proposta (max 4 pagine); d) il profilo del candidato, con breve curriculum e con indicazione del voto di laurea e degli esami sostenuti (max 2 pagine).
I candidati dovranno presentare una domanda con l’indicazione della struttura scelta e con una dichiarazione di disponibilità del direttore della stessa a ospitarli nel periodo di ricerca. La scadenza della domanda è stata prorogata al 30 settembre 2009 .

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Guida alla Scelta - Veterinaria Medico degli animali, tanti profili

Next Article

Guida alla Scelta - Odontoiatria Percorso lungo, ma posto sicuro

Related Posts
Leggi di più

Il mondo della comunicazione è sempre più giovane: il 53% degli occupati è under 35

Un dipendente su due che lavora nel mondo della comunicazione ha meno di 35 anni. E' quanto emerge da un'indagine condotta su un campione di 172 aziende e condotta da Una, Aziende della comunicazione unite, e Almed, Alta Scuola in Comunicazione, Media e Spettacolo, dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Negli ultimi anni c'è stato un calo dell'occupazione femminile.