Olimpiadi italiane di Informatica, Udine, Mantova e Trento piazzano i migliori studenti

Sono 35 i migliori studenti classificati alle Olimpiadi Italiane di Informatica 2018. I migliori dall’Istituto Copernico di Udine, dal Fermi di Mantova e dal Galilei di Trento.

Si è conclusa sabato 15 settembre con grande successo a livello di performance e di partecipazione, l’edizione 2018 delle Olimpiadi Italiane di Informatica, organizzata da MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e da AICA – Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico – per il tramite del Comitato Olimpico, la cui finale si è svolta presso l’ITST Marconi di Campobasso.
Dei 90 studenti della scuola secondaria di secondo grado provenienti da tutta Italia ben 35 sono saliti sul podio guadagnando 20 medaglie di bronzo, 10 d’argento e 5 d’oro; di quest’ultima categoria Federico Stazi dell’Istituto Copernico di Udine, è risultato primo assoluto. Una particolare menzione va alla Regione Lombardia con il più alto numero di partecipanti e agli Istituti Fermi di Mantova e Galilei di Trento per il maggior numero di studenti arrivati in finale; risultati che restituiscono con orgoglio l’immagine di una scuola italiana sempre più fertile di giovani eccellenze nelle materie tecnico-informatiche.
Ora, però, si guarda già al 2019: la nuova edizione delle Olimpiadi Italiane di Informatica culminerà a Matera, dove la gara finale si svolgerà presso l’ITST e LS per le scienze applicate Pentasuglia della città.
La partecipazione è aperta a tutte le scuole secondarie superiori italiane che potranno essere iscritte dal proprio docente referente per le Olimpiadi, seguendo semplici passaggi a questo link https://www.olimpiadi-informatica.it/. Entro fine mese sarà inoltre possibile avere accesso online a tutta la modulistica utile.
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

L'Università Bicocca di Milano più inclusiva grazie a sport, teatro, eventi didattici. Al via le giornate del B.inclusion Days

Next Article

Uno studente pugliese realizza una canoa con bottiglie di plastica riciclate. il natante ha retto 20 minuti

Related Posts